Rally in stand by?

Pubblicato 20.10.2022, 08:40
JPM
-
DANO
-
PERP
-
WFC
-
NFLX
-

"È nel momento più freddo dell'anno che il pino e il cipresso, ultimi a perdere le foglie, rivelano la loro tenacia" (Confucio)

Acquisti congiunti e price cap sono le proposte dell’Europa per fronteggiare i rischi di una crisi energetica legata al taglio delle forniture della Russia. Il nuovo benchmark identificato per fissare i prezzi dei contratti di fornitura non è detto venga accettato dagli operatori di mercato. L’Europa lo impone ma si tratta comunque di una contrattazione tra privati. L’effetto sui prezzi si è comunque visto con il futures sul gas naturale presso la Borsa di Amsterdam (TTF) passato da 340 a 110 punti. Nel capiremo di più oggi alle 12 quando inizierà il Summit del leader della Ue che avviene in concomitanza con la crisi politica in Uk, dove un pezzo del partito Conservatore chiede le dimissioni della premier Liz Truss. Continua anche il flusso di dati macro rilevanti: nel pomeriggio sarà diffuso il dato sull’Indice di produzione della Fed di Filadelfia a ottobre, indicatore sullo stato di salute dell’economia, atteso in calo di 5 punti, dai -9,9 punti della rilevazione precedente. A seguire, intorno alle 16, le vendite di abitazioni esistenti a settembre: 4,7 milioni di unità da 4,8 milioni di agosto.

Capire la Cina

Continuano i lavori del Partito Comunista Cinese con Xi Jinping che si avvicina al suo terzo mandato. Una rielezione che si pone in un contesto economico non positivo. Gli ultimi dati del Fmi indicano come la Cina si sia sviluppata in media del 10% all’anno nei 10 anni mentre il recente passato ha mostrato un forte rallentamento causa covid, che ha porterà la crescita 2022 al +3%. La Cina tornerà ai livelli di crescita pre-pandemia? Difficile immaginare questa prospettiva, ma l’espansione dovrebbe comunque essere intorno al 5%. Le sfide future del terzo Governo di Xi riguarderanno però non tanto la crescita ma la sua equità, altro punto caldo i rapporti con il mondo, ed in particolare con gli Usa, al punto più basso da molti anni dopo l’annuncio di volere usare la forza per riportare Taiwan nella repubblica popolare.

Torna la stay home economy

Netflix (NASDAQ:NFLX) ha fatto un balzo del 14% nelle contrattazioni after-hours dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre, che hanno visto l'azienda superare le stime su utili e ricavi, mentre anche gli abbonamenti hanno battuto le aspettative. Il colosso dello streaming ha chiuso il trimestre con un utile per azione di $3,10, +0,92 dollari rispetto alle stime degli analisti di 2,18 dollari. Promozioni sul titolo sono arrivate dagli analisti di Wells Fargo (NYSE:WFC) secondo i quali "i giorni più bui sono finiti", e JP Morgan (NYSE:JPM). Una notizia che consolida il buon momento delle trimestrali Usa che condizioneranno l’andamento dei listini per almeno le prossime due settimane. Oggi è il turno dei colossi del lusso e dei beni di consumo: L’Oreal, Hermes, Philip Morris, Pernod Ricard (EPA:PERP) e Danone (EPA:DANO). Molta attenzione anche ai risultati di Blackstone che rappresenta il benchmark per capire lo stato di salute dell’industria del risparmio gestito.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.