📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

To The Moon

Pubblicato 23.02.2024, 11:26
NDX
-
US500
-
FCHI
-
AEX
-
DJI
-
AXJO
-
DE40
-
JP225
-
AAPL
-
UNPI
-
TSLA
-
IXIC
-

Nel gergo del mondo dei cripto asset, il termine "To the Moon" descrive una situazione in cui i trader di criptovalute sono ottimisti riguardo alla direzione di una determinata cripto. In sostanza, si ritiene che il prezzo crescerà tanto da arrivare "fino alla luna". E ieri sera, il lander IM-1 di Intuitive Machines, chiamato anche Odysseus o "Odie", è diventato il primo veicolo spaziale commerciale ad atterrare dolcemente sulla Luna. Si tratta anche del primo veicolo prodotto negli Stati Uniti ad atterrare sulla superficie lunare da quando il programma Apollo si è concluso più di cinquant'anni fa. E con gli americani tornati nuovamente sulla luna i mercati non sono da meno, scambiando su nuovi massimi storici o in loro prossimità (to the moon): S&P 500 (USA), Nasdaq 100 (USA), Dow Jones (USA), Stoxx 600 (Europa), Dax (Germania), Cac 40 (Francia), AEX (Paesi Bassi), Nifty 50 (India), Nikkei 225 (Giappone), Taiwan Weighted TAIEX (Taiwan), S&P/ASX 200 (Australia), Bist 100 (Turchia) e IDX Composite (Indonesia). Tutto questo accade mentre gli economisti, a differenza degli investitori, mostrano preoccupazione per un possibile rallentamento delle economie mondiali, con alcuni paesi addirittura in recessione.
Ieri è stata una giornata eccezionale per i prezzi delle azioni, con l'ottimismo nei confronti dell'intelligenza artificiale che ha alimentato un boom di mercato, soprattutto dopo che Nvidia ha superato le aspettative sugli utili trimestrali con un ampio margine. Proprio Nvidia ha fatto la storia registrando ieri un progresso del 16,4%, che ha comportato un aumento del suo valore in una sola seduta di circa 266 miliardi di dollari, stabilendo così un nuovo record storico e superando la crescita di Meta di 196,8 miliardi registrata il 2 febbraio scorso. I titoli del settore tecnologico sono stati i grandi vincitori, con il Nasdaq 100 che ha registrato un aumento superiore al 3%. Tuttavia, i rialzi non si sono limitati ai soli sette titoli tecnologici tradizionali negli Stati Uniti (nonostante Tesla (NASDAQ:TSLA) abbia registrato una flessione del 20% dall'inizio dell'anno e Apple (NASDAQ:AAPL) del 4%). Come evidenziato dall'Advance/Decline, c'è stata una partecipazione ampia delle azioni al rally.

AD LINE


Le trimestrali di Nvidia hanno ovviamente offerto sostegno agli altri titoli del settore dei chip, con Advanced Micro Devices che ha chiuso in rialzo di oltre il 10%, e Marvell Technology che ha registrato un aumento superiore al 6%. Anche Applied Materials, Broadcom, KLA Corp e Micron Technology hanno chiuso in rialzo di oltre il 5%. Tuttavia, la scommessa sul settore sembra ora concentrarsi su Super Micro Computer, che ieri è salita del 32,9%, portando la sua capitalizzazione totale a circa 54,56 miliardi di dollari. In particolare, osservando la posizione relativa della variazione percentuale del prezzo di un titolo rispetto ad altri titoli nello stesso settore e nella stessa regione, espresso in percentuale (Price Change % YTD Percentile Rank del Region Sector Rank), notiamo che Super Micro Computer si trova al 100%, il che significa che la sua variazione percentuale del prezzo è la migliore tra tutti gli altri titoli nella stessa regione e settore. Una situazione simile si riscontra anche per Vistra Corp, una compagnia energetica statunitense, e Kinsale Capital Group nel settore finanziario. In Europa, spiccano tra gli industriali i titoli della difesa, tra cui la norvegese Kongsberg, la tedesca Rheinmetall AG, ma anche l'italiana Leonardo e la svedese Saab, così come l'italiana Unipol (BIT:UNPI) Gruppo nel settore finanziario.

Performance

Ieri, i PMI compositi dell'area dell'euro di febbraio hanno delineato un quadro misto, con i PMI dei servizi che hanno superato le aspettative, ma i PMI manifatturieri in calo, principalmente a causa del crollo dei PMI manifatturieri tedeschi. I dati indicano una crescente pressione sui prezzi dei servizi, un segnale preoccupante per la BCE. Proprio i verbali della Banca Centrale Europea, relativi alla riunione di gennaio, hanno mostrato che i responsabili politici hanno segnalato pazienza e cautela nell'allentare troppo presto le misure. Sono stati anche pubblicati i dati PMI del Regno Unito e degli Stati Uniti. Nel complesso, questi dati non hanno determinato cambiamenti significativi sul mercato, riflettendo reazioni relativamente attutite. Nel Regno Unito, i dati suggeriscono una crescita modesta nel primo trimestre del 2024, principalmente trainata dai servizi. Negli Stati Uniti, i PMI manifatturieri hanno indicato una prospettiva positiva, registrando un aumento a 51,5, soprattutto grazie ai nuovi ordini (nazionali ed esteri), mentre i servizi hanno mostrato un indebolimento delle nuove attività.



 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer: Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Dovresti chiedere consiglio a un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato e assicurarti di avere la propensione al rischio, l'esperienza e la conoscenza opportune prima di decidere di investire. In nessuna circostanza eToro si assumerà alcuna responsabilità nei confronti di persone fisiche o giuridiche per (a) qualsiasi perdita o danno, interamente o parzialmente causati da, dovuti a, o relativi a qualsiasi transazione legata ai CFD o (b) qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale.
I mercati delle criptovalute sono servizi non regolamentati e non sono controllati da nessun quadro normativo specifico europeo (incluso il MiFID) o nelle Seychelles. Pertanto, quando utilizzi il nostro Servizio di Trading di Criptovalute non potrai beneficiare delle protezioni disponibili per i clienti che ricevono servizi di investimento regolamentati (a seconda dei casi) dal MiFID, come l'accesso al Cyprus Investor Compensation Fund (ICF)/al Financial Services Compensation Scheme (FSCS) e al Financial Ombudsman Service per la risoluzione delle controversie, né delle protezioni disponibili ai sensi del quadro normativo delle Seychelles.
 

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.