Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Il dollaro USA manda  GBP, AUD e CAD al minimo di un mese

Da Kathy LienValute23.09.2020 09:56
it.investing.com/analysis/us-dollar-rally-sends-gbp-aud-cad-to-1month-lows-200440287
Il dollaro USA manda  GBP, AUD e CAD al minimo di un mese
Da Kathy Lien   |  23.09.2020 09:56
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 22  settembre 2020

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management

Il dollaro USA è salito contro tutte le principali controparti questo martedì sulla scia delle dichiarazioni relativamente neutrali del Presidente della Federal Reserve Jerome Powell. Sebbene Powell abbia descritto le previsioni come molto incerte ed abbia dichiarato che “i prossimi passi dipenderanno dal mantenimento del virus sotto controllo e dalle azioni politiche intraprese dal governo”, nessuna di queste dichiarazioni è stata sorprendente. Powell parlerà diverse volte questa settimana sul coronavirus e l’economia, ma le dichiarazioni dei colleghi potrebbero essere più influenti sul mercato. Siamo stati sorpresi quando il Presidente della Fed Charles Evans ha dichiarato che l’economia è ritornata al 90% dei livelli pre-pandemia (perché ovviamente non sembra proprio che sia così) e che la Fed potrebbe alzare i tassi di interesse prima del raggiungimento dell’obiettivo di inflazione al 2%. Il Presidente della Fed Thomas Barkin è d’accordo con Powell sul fatto che l’economia sia “legata in modo critico” all’andamento del virus, ma ha anche notato che la “spesa sta ritornando più velocemente dell’occupazione”. Queste note di ottimismo hanno giocato un ruolo chiave nell’alimentare la domanda di dollari USA. L’attività del settore manifatturiero nell’area di Richmond è stata migliore del previsto, mentre le vendite di case esistenti sono aumentate del 2,4%, in linea con le aspettative. In mancanza di dati economici USA importanti nella giornata di mercoledì, l’attenzione sarà rivolta verso la Fed e le notizie provenienti da Washington.

Il rally del dollaro ha fatto schizzare la sterlina, il dollaro australiano e quello canadese al minimo di un mese e l’euro al minimo di due mesi. Su base percentuale, il dollaro australiano ha segnato il maggiore ribasso, ma è stato l’euro a superare un’importante pietra miliare. Con la seconda ondata in corso in Europa e la Presidente della BCE Christine Lagarde che cambia opinione sull’apprezzamento dell’euro il calo era inevitabile. Nella nota di ieri ha scritto che il cambio potrebbe scendere fino a 1,15 e quanto presto succederà lo si capirà dal report di domani sugli indici PMI della zona euro. Se l’attività del settore manifatturiero e dei servizi rallenterà nel mese di settembre, allora l’euro riceverà il colpo finale.

I timori sul virus hanno pesato duramente sulla sterlina dopo che il Primo Ministro Boris Johnson ha annunciato nuove restrizioni che potrebbero durare per sei mesi. Tra queste, la possibilità di svolgere i lavori d’ufficio da casa, multe per chi non indossa la mascherina o si riunisce in gruppi superiori a sei persone. Tutti i pub dovranno chiudere alle 10 p.m. e non si prevede che il pubblico potrà ritornare ad assistere alle manifestazioni sportive. Molte piccole imprese hanno sofferto durante la pandemia e la prospettiva di queste restrizioni in atto per i prossimi sei mesi potrebbero costringerle alla chiusura. Tra i problemi causati dal coronavirus e la prospettiva di una Brexit senza accordo la sterlina è destinata a scendere ancora. Come per la zona euro, questa settimana sono attesi i dati PMI del Regno Unito e il rilascio di dati deboli potrebbe aggravare il ribasso della valuta britannica.

Tutte e tre le valute legate alle materie prime hanno segnato dei ribassi, con il dollaro australiano in testa. Non sono stati rilasciati report economici importanti da Australia, Canada o Nuova Zelanda, ma le tensioni in corso tra Cina e Australia rendono il dollaro australiano meno attraente. La Reserve Bank of New Zealand si riunirà questa notte. Nonostante la Nuova Zelanda sia stata una delle nazioni più forti nella lotta al COVID-19, i dati economici sono peggiorati tra agosto e settembre. La spesa dei consumatori è scesa, la fiducia dei consumatori è scesa e l’attività manifatturiera è rallentata. La buona notizia è che la fiducia delle imprese è migliorata. Quando la RBNZ si è riunita l’ultima volta ha parlato dell’efficacia di tassi di interesse negativi, ma ha dichiarato che lo strumento più disponibile è il programma di acquisti ad ampia scala. Sebbene non siano previste variazioni alla politica monetaria, i dati interni e le previsioni detteranno l’andamento della banca centrale.

New Zealand Economic Indicators.
New Zealand Economic Indicators.

 

Il dollaro USA manda  GBP, AUD e CAD al minimo di un mese
 

Articoli Correlati

Manuel Trotta
Perché vendere EURUSD   Da Manuel Trotta - 14.01.2022

Se mi segui da tempo sai che sono l’unico in Italia ad aver automatizzato completamente il processo di selezione del segnale su oltre 30 strumenti finanziari tra cui coppie di...

Il dollaro USA manda  GBP, AUD e CAD al minimo di un mese

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Roberto Marco
Roberto Marco 23.09.2020 8:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Chiara come sempre. ok
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email