Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Banche e nuovo governo: dissidi in arrivo per il ‘Conte-bis”?

Economia02.09.2019 16:44
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters.

Di Mauro Speranza

Investing.com - Il tema delle banche e della riforma del settore finanziario resta al centro delle trattative tra il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico per la nascita del nuovo governo che potrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Riforma che viene citata tra i 20 punti punti che i pentastellati hanno messo sul tavolo delle trattative con le banche che occupano completamente il punto 9 del documento. Punto che propone “una riforma del sistema bancario che separi le banche di investimento dalle banche commerciali”.

Il punto era presente anche nel contratto di governo nel capitolo “tutela del risparmio”, prevedendo una separazione “sia per quanto riguarda la loro tipologia di attività sia per quanto riguarda i livelli di sorveglianza”.

Dei 20 punti presentati dal movimento, però, per il momento non c’è ancora certezza di quanti e quali verranno effettivamente valutati dagli iscritti. Sulla piattaforma Rousseau, infatti, viene specificato che “Il programma di governo negoziato con il Partito Democratico sarà consultabile online a partire dall’inizio del voto”, ovvero soltanto nella giornata di domani prima delle ore 9 quando si apriranno le ‘urne virtuali’.

Il voto, però, prevede solo un ‘No’ o un ‘Si’ (in questo ordine) ad un accordo di governo del PD e non sui punti programmatici.

I punti, dunque, potrebbero essere ancora tema di trattativa tra i due partiti di governi, comprendendo, ovviamente, anche il tema de banche.

Il programma di governo, infatti, dovrà quindi essere pronto per le 9 di domani e la trattativa, almeno a giudicare dalle indiscrezioni, non sembra ancora arrivata al punto di stilare un programma di governo.

Dall’altro lato, quello del PD, il tema non era presente nei 5 punti presentati ai pentastellati per intavolare la discussione, e non c’era traccia nel discorso che il segretario Nicola Zingaretti aveva tenuto nell’assemblea del partito che aveva dato luce verde all’accordo.

Proprio l’accordo con “l’ex nemico del PD”, che sul tema delle banche aveva visto un aspro confronto tra le due parti con insulti e accuse reciproche, sta provocando spaccature all’interno dei 5 Stelle.

“Se passa l’accordo col PD torno a fare il giornalista”. Sono le parole di Gianluigi Paragone, esponente di spicco dei 5 Stelle ed ex leghista. Secondo Paragone, “se si fa una maggioranza col Pd nessuno può contare più sulla mia disponibilità. È evidente che non potrei accettare di essere votato dalla Boschi. Anzi il fatto che il Pd voglia mettere la Boschi nella commissione è la prova che quel partito non è cambiato”.

Il nome di Maria Elena Boschi, infatti, è diventata il simbolo delle accuse dei 5 Stelle al PD in materia di banche, in quanto il padre aveva assunto dal 2011 al 2015 il ruolo di membro del Consiglio d’amministrazione di Banca Etruria, assumendone la vicepresidenza per otto mesi.

Boschi padre aveva ricevuto una multa da 144mila euro da parte di Banca d’Italia per aver violato una serie di norme sulle comunicazioni e sulla trasparenza dell’attività finanziaria della banca, e con il commissariamento era stato estromesso dal Cda della banca proprio dal governo Renzi di cui faceva parte sua figlia.

Mentre Banca Etruria navigava in mezzo a difficili acque economiche, Boschi avrebbe chiesto all’allora amministratore di Uncredit, Federico Ghizzoni, di valutare il possibile acquisto da parte dell’istituto milanese. La notizia era stata diffusa in un libro, senza citare fonti, da Ferruccio De Bortoli, il quale poi aveva anche corretto il tiro.

“Non ho parlato di pressioni della Boschi su Unicredit (MI:CRDI)”, ritrattava De Bortoli, “semplicemente ho riferito una notizia. Credo che un politico debba preoccuparsi di quello che succede a una banca, ma un conto è farlo, un conto è fare pressioni indebite e io non ho parlato di pressioni». Pochi giorni dopo De Bortoli aveva aggiunto: «Non c’è nulla di male nel fatto che un politico si occupi e si interessi del destino della banca del territorio da cui proviene. Mi sarei stupito del contrario”.

Comunque siano andati i fatti, Paragone resta tra i maggiori oppositori al governo ‘giallorosso’. “Se dovessi spiegare a un attivista 5 stelle l’accordo con il Pd”, dice Paragone, “non saprei farlo. Mi imporrebbe di guardarmi allo specchio e prendere le mie decisioni». Paragone poi ammette che se accordo ci sarà allora tornerà «a fare il giornalista”.

Prima della crisi, Paragone era il principale candidato a ricoprire il ruolo di Presidente della Commissione di inchiesta sul sistema bancario e finanziario. La girandola di trattative, però, potrebbe essere stato all’origine della decisione di far slittare l’avvio dei lavori della commissione, che aveva come primo ordine del giorno la nomina del Presidente.

Banche e nuovo governo: dissidi in arrivo per il ‘Conte-bis”?
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (7)
Dex Morgan
Dex30 02.09.2019 23:12
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
il problema è che si continua a parlare di coerenza per non perdere voti, ma i politici devono FARE, gli elettori voteranno di conseguenza, non devono mica essere coccolati e assecondati dai loro rappresentanti. c'è questa perenne caccia all'elettorato che non fa mai fare il cambio di passo alla politica
Paolo Matt
Paolo Matt 02.09.2019 18:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
5 S + P.D  siamo alla frutta....secca? no mar.cia...
Sim Salabim
Sim Salabim 02.09.2019 17:13
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
grande Paragone, da ammirare la coerenza, purtroppo ce n'è 1 su 1000 !!! e questa è la rovina dell Italia
Alessandro DaLio
Alessandro DaLio 02.09.2019 17:13
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
solo gli stolti non cambiano mai idea. piuttosto sarebbe segno di intelligenza
Giovanni Marletta
Giovanni Marletta 02.09.2019 17:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Egregio Onorevole Paragone..mi dispiace dirglielo ma lei era fin troppo polemico e moralista da giornalista e lo è ancora più dal suo scranno di Onorevole..come dice l'esilio amico che mi ha preceduto in questo commento..è cosa buona che lei lasci sia il giornalismo che la politica..faccia qualcosa d'altro..le troppe polemiche sono deleterie per tutti. Grazie.
Giuliano Banterla
Giuliano Banterla 02.09.2019 17:00
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Tu sei passato dal giornalismo, dalla lega ai cinque stelle , ma non e’ andata bene in nessun posto! Stai a casa!
PIERCLAUDIO VANALI
PIERCLAUDIO VANALI 02.09.2019 16:57
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
È meglio che Paragone torni a fare il giornalista, ammesso che trovi una testata che lo voglia.
Giuliano Banterla
Giuliano Banterla 02.09.2019 16:54
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Paragone sei veramente una persona imprecisa e polemica!Lascia perdere la politica, ma anche il giornslismo!
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email