Ricevi uno sconto del 40%
💰 Buffett rivela una partecipazione di 6,7 miliardi di dollari in Chubb.
Copia GRATIS l'intero portafoglio con lo strumento Stock Ideas di InvestingPro
Copia portafoglio

Assalto iraniano: Gli esperti considerano i futuri movimenti del prezzo del petrolio

Pubblicato 15.04.2024, 11:19
© Reuters.
WFC
-
CL
-

Gli strateghi delle materie prime di Citi Research prevedono che la conseguenza immediata dell'attacco dell'Iran a Israele del 13 aprile farà scendere il prezzo del petrolio al di sotto dei 90 dollari per barile.

La previsione si basa sul fatto che i prezzi del petrolio erano aumentati significativamente prima dell'attacco (il rischio potenziale era stato identificato in anticipo) e sul fatto che la risposta misurata all'attacco potrebbe portare a un arresto temporaneo degli impegni militari diretti tra Israele e Iran", ha dichiarato il team di Citi in una nota di domenica.

"La nostra aspettativa principale è che le tensioni continuino ad essere molto elevate nell'area, sostenendo prezzi del petrolio elevati e sostenuti, con il nostro target price a breve termine (0-3 mesi) a 88 dollari al barile (aumentato da 80 dollari al barile) e il nostro prezzo medio per il secondo trimestre del 2024 a 86 dollari al barile (aumentato da 78 dollari al barile)", hanno spiegato.

La banca ha alzato il suo obiettivo di prezzo a breve termine (0-3 mesi) per il greggio West Texas Intermediate (WTI) a 83 dollari al barile, da 75 dollari, e la previsione per il prezzo medio nel secondo trimestre del 2024 è ora di 82 dollari al barile, dalla precedente stima di 74 dollari al barile.

Gli analisti di Citi prevedono che le tensioni in Medio Oriente continueranno ad essere elevate, notando che i membri del gabinetto di sicurezza israeliano hanno rilasciato dichiarazioni pubbliche sulla pianificazione di un'operazione militare a Rafah alla fine del mese in corso o all'inizio di maggio.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Questa strategia, abbastanza controversa da ricevere critiche dagli Stati Uniti, partner di lunga data di Israele, ha influenzato l'aumento delle proiezioni di Citi sui prezzi del petrolio nel breve termine. Gli strateghi collegano l'aumento dei prezzi del petrolio all'impatto maggiore del previsto delle tensioni in Medio Oriente, tra cui il passaggio dello stoccaggio del petrolio da strutture terrestri a strutture marittime e l'aumento del trading speculativo in previsione di variazioni dei prezzi del petrolio.

"Riteniamo che il mercato abbia ormai incorporato le tensioni prolungate fino al secondo trimestre del 2024 nei prezzi attuali, che sono compresi tra 85 e 90 dollari al barile. Osserviamo inoltre che il mercato petrolifero è stato relativamente stabile in termini di domanda e offerta fino al primo trimestre del 2024, con un leggero aumento delle scorte negli ultimi tempi", hanno osservato gli strateghi, aggiungendo che un'ulteriore riduzione delle tensioni potrebbe portare a un calo significativo dei prezzi nell'intervallo tra i 70 e gli 80 dollari al barile.

Gli analisti di Wells Fargo (NYSE:WFC) hanno dichiarato di aspettarsi "una reazione limitata dei prezzi del petrolio" lunedì in seguito all'attacco dell'Iran, sottolineando "le prime indicazioni di stabilità ma una situazione complessivamente tesa".

Hanno inoltre affermato che è probabile che i prezzi continuino a includere un premio per il rischio di conflitto, dato che il conflitto tra Israele e Gaza persiste.


Questo articolo è stato prodotto e tradotto con l'assistenza di AI e revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri Termini e condizioni.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.