📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Borsa Milano, cauta in avvio, attesa per WS, bene Newlat, Dovalue, De' Longhi

Pubblicato 28.05.2024, 10:04
© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
ISP
-
CRDI
-
BMPS
-
DLG
-
DOVA
-
NEWL
-

MILANO (Reuters) - Indici in cauto rialzo in avvio di seduta a Piazza Affari con gli investitori che guardano alla riapertura di Wall Street oggi pomeriggio, dopo la festività di ieri del Memorial Day, per una maggiore direzionalità.

Miste anche le borse asiatiche, penalizzate dalle vendite sui semiconduttori.

A livello macro, la Banca Centrale Europea pubblicherà stamani il sondaggio sulle aspettative di inflazione che, insieme ai previsti interventi di alcuni policymaker, rappresenta l'unico elemento di interesse in un calendario altrimenti molto tranquillo oggi.

Data apertamente per scontata una prima riduzione di 25 pb al meeting Bce del 6 giugno, i banchieri guardano con maggiore cautela a tempi e modi dei tagli successivi.

Intorno alle 9,30 il FTSE Mib è in leggero rialzo dello 0,20%.

Prosegue anche oggi il rally di NEWLAT FOOD che sale del 4,2%. Il gruppo alimentare guarda con attenzione all'Italia per eventuali nuove operazioni M&A, ha detto il presidente Angelo Mastrolia un'intervista a Class Cnbc, riportata su MF, dopo l'annuncio di ieri sull'accordo per l'acquisizione del gruppo alimentare britannico Princes Limited.

Ben raccolta anche DE' LONGHI in crescita del 2,4% nel giorno del capital market day in cui il gruppo fornirà indicazioni sui principali obiettivi finanziari per il triennio 2024-2026 che prevedono un crescita annua dei ricavi fra il 7 e il 9%. Secondo Banca Akros, che resta "Buy", i target sono in linea con le stime attuali "e con la possibilità che la società possa fare meglio rispetto alle nostre stime di margini 2026 del 15,8%".

© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco

DOVALUE balza del 3,1% sulle indiscrezioni che è vicina a un accordo con un pool di banche per una credit facilities per circa 450 milioni di euro, un passo fondamentale per finalizzare l'aggregazione con Gardant.

Banche positive, con le big INTESA e UNICREDIT (BIT:CRDI) in crescita rispettivamente dell'1% circa e dello 0,20%. Sempre tonica MPS (BIT:BMPS) in salita dell'1,3%.

(Giancarlo Navach, editing Andrea Mandalà)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.