Wall Street, future in calo; scambi sottotono fra le trimestrali miste

Pubblicato 21.04.2023, 13:04
© Reuters
EUR/USD
-
XAU/USD
-
US500
-
DJI
-
BAC
-
MSFT
-
GOOGL
-
AMZN
-
SLB
-
GC
-
LCO
-
ESM24
-
CL
-
1YMM24
-
NQM24
-
PG
-
TSLA
-
IXIC
-
HCA
-
META
-
GOOG
-

Di Peter Nurse

Investing.com - L’apertura dei listini statunitensi si vede in leggero in ribasso questo venerdì, in scia alle perdite della seduta precedente, mentre gli investitori valutano una serie mista di trimestrali in attesa di altri dati economici importanti.

Al momento della scrittura, il contratto dei future Dow scende di 60 punti, o dello 0,2%, i future S&P 500 vanno giù di 10 punti, o dello 0,2%, e i future Nasdaq 100 sono in calo di 60 punti, o dello 0,5%.

I principali indici hanno chiuso in ribasso ieri, con l’indice tecnologico Nasdaq Composite particolarmente colpito, in calo dello 0,8%, dopo che le azioni di Tesla (NASDAQ:TSLA) sono crollate di quasi il 10% in seguito ai deludenti risultati del primo trimestre.

Il Dow Jones Industrial Average ha perso 110 punti, pari allo 0,4%, mentre l’S&P 500 ha chiuso in calo dello 0,6%.

Tutti e tre gli indici si apprestano a registrare una settimana negativa, con il DJIA e l’S&P 500 che vedranno le peggiori performance settimanali da marzo, nei timori che l’economia statunitense possa avviarsi verso una recessione.

I dati pubblicati ieri hanno mostrato che le richieste continue di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti hanno raggiunto il livello più alto dal novembre 2021, mentre un indicatore sull’attività manifatturiera nell’area di Philadelphia ad aprile è crollato al livello più basso dal maggio 2020.

Questo venerdì è prevista la pubblicazione degli indici PMI preliminari su manifattura e servizi, nonché un discorso del governatore della Federal Reserve Lisa Cook.

Secondo un report di Bank of America (NYSE:BAC) Global Research di questo venerdì, gli investitori hanno ridotto le loro partecipazioni azionarie nella settimana fino a mercoledì, vendendo 2,6 miliardi di dollari di titoli globali.

Sul fronte delle trimestrali, sono previsti i risultati di società come il gigante dei prodotti di consumo Procter & Gamble (NYSE:PG), la società di servizi petroliferi Schlumberger (NYSE:SLB), la società mineraria Freeport McMoran e HCA Healthcare (NYSE:HCA).

La prossima settimana si entrerà nel vivo della stagione delle trimestrali USA, con tre delle quattro maggiori società statunitensi per valore di mercato (Microsoft (NASDAQ:MSFT), Alphabet, società madre di Google (NASDAQ:GOOGL) e Amazon (NASDAQ:AMZN)) che pubblicheranno i risultati, insieme a Meta Platforms, società madre di Facebook (NASDAQ:META).

I prezzi del petrolio scendono, andando verso una pesante perdita settimanale, a causa dei crescenti timori che l’economia statunitense, il più grande consumatore di greggio al mondo, possa cadere in recessione nel corso dell’anno.

Le scorte di greggio USA la scorsa settimana sono scese più del previsto, in base ai dati della Energy Information Administration, ma le scorte di benzina sono aumentate inaspettatamente a causa di una domanda deludente.

Al momento della scrittura, i future del greggio USA sono in calo dello 0,2% a 77,20 dollari al barile, mentre il contratto del Brent scende dello 0,3% ad 80,90 dollari.

Entrambi i riferimenti sono scesi di oltre il 2%, raggiungendo il livello più basso dalla fine di marzo ieri, e sono sulla buona strada per un crollo settimanale di circa il 6%.

Intanto, i future dell’oro vanno giù dello 0,9% a 2.000,10 dollari l’oncia, mentre il cambio EUR/USD scende dello 0,1% a 1,0964.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.