Ultime Notizie
0

Indice FTSE MIB, tori sulla griglia…

Da Investing.com (Francesco Lamanna/Investing.com)Panoramica mercato06.12.2018 21:46
it.investing.com/analysis/indice-ftse-mib-tori-sulla-griglia-200223486
Indice FTSE MIB, tori sulla griglia…
Da Investing.com (Francesco Lamanna/Investing.com)   |  06.12.2018 21:46
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Investing.com - La quotazione dell’indice FTSE MIB, alle ore 17:30 di oggi, era di 18643 punti, in perdita del -3.54%, rispetto alla giornata precedente; la seduta odierna è stata caratterizzata da un movimento fortemente ribassista.

In chiusura, si collocano in terreno positivo 0 titoli su 40 , con un range di variazione che va dal migliore (Italgas SpA (MI:IG)), che scende del -0.52%, al peggiore (Finecobank (MI:FBK)), che cede del -6.77%.

Riflessioni condivise:

Oggi, si potrebbe facilmente titolare “Giovedì nero” e in effetti, così è stato. Le perdite sui maggiori listini europei sono state assolutamente rilevanti con Piazza Affari che, a fine giornata, veste la maglia nera europea. Dopo un vistoso gap iniziale, la seduta odierna è proseguita accusando vendite continuate e massicce. I venditori hanno acquisito l’assoluto controllo per l’intera giornata. La causa di tanto sfacelo è stata imputata all’arresto in Canada, su mandato degli Stati Uniti, di Meng Wanzhou direttrice finanziaria, nonché figlia del fondatore del colosso cinese Huawei , Ren Zhengfei. La notizia, giunta in nottata, ha creato un’atmosfera di panico tra gli operatori della finanza i quali hanno visto nell’evento, una minaccia certa, alla stabilità del patto di non belligeranza, appena stabilito sulla questione dei dazi, fra gli Stati Uniti e la Cina. Il raggiungimento dell’accordo era riuscito ad infondere, almeno inizialmente, un grande ottimismo nei mercati, sentimento che, tuttavia, ha avuto vita breve. Già nella seduta successiva a quella del 3 dicembre infatti, i dubbi sull’effettiva tenuta del patto aveva fatto scattare le prime vendite, che con la sola pausa della giornata di ieri, oggi hanno preso decisamente il sopravvento. Ora, si può credere o meno al fatto che i mercati siano disposti a strapparsi le vesti e a bruciare miliardi di dollari di valore solo a causa di una vicenda come questa. La realtà, a mio personale avviso è che, senza ombra di dubbio, i “mercati” stiano attraversando una fase di serio ripensamento, relativamente allo scriteriato rally che li ha dominati, complice il QE lanciato dalle principali banche centrali mondiali, fra novembre 2016 e maggio 2018. La baldoria è stata prolungata e immotivata nei fondamentali e i risultati raggiunti assolutamente sproporzionati, in negativo, rispetto allo sforzo prodotto. Non appena quell’ondata di piena di liquidità ha iniziato a ridursi, i grandi compratori, scemata la loro primitiva fiducia, hanno lasciato campo libero al ritorno dei venditori, che avevano per così lungo tempo “artificiosamente” tenuto sotto scacco. Ora si concretizza l’inesorabile rivincita di questi ultimi…e ogni ragione è valida per accanirsi su quei titoli che così facilmente avevano recuperato… ma attenzione… perché così come i tori prima, ora anche gli orsi, stanno esagerando… e i livelli di quotazione che stiamo rivedendo, sono già quelli di inizio 2017… Basta osservare un grafico per rendersi conto che, da questi valori, in quell’anno, si innescò un prepotente rally che poi proseguì per circa 6000 punti, concedendosi ben poche soste. La spinta al ribasso, quindi, anche se proseguisse, dovrà certamente fare i conti con i livelli compresi fra i 18000 e i 15000 punti. Nel medio-lungo periodo, quindi, è proprio all’interno di quel range che andranno ricercate le entrate in acquisto realizzate secondo un rigoroso money management, a seconda delle proprie possibilità. Il primo livello spartiacque che si propone ora su quell’ampia scala è quello dei 18100 punti seguito poi solo dal successivo 15400 punti, senza null’altro nel mezzo. Altra cosa, evidentemente, è il trading di brevissimo e di breve periodo, per il quale, tuttavia, in questa occasione mi asterrò dal dare indicazioni, in attesa di verificare su quale scala il “mercato” intenda muoversi. Il movimento odierno ha sparigliato le carte a causa della sua elevata estensione e una nuova valutazione potrà essere eseguita, ragionevolmente, solo quando la volatilità sarà tornata su livelli più gestibili. Buonasera.
Francesco Lamanna.

FTSE MIB, grafico a 15 minuti
FTSE MIB, grafico a 15 minuti

Posizioni & operazioni del 2018: nessuna
Operazioni di trading di lungo periodo aperte: long da 19650 punti

Ordini pendenti in attesa d’esecuzione:
Ordine di acquisto a 18075 e 15375 punti.
Gli indici migliori del FTSE MIB, alle 17.30 di oggi sono risultati:

FTSE Italia Chimica (+1.21%)
FTSE Italia Commercio (-0.02%)
FTSE Italia Alimentari (-0.78%)

Gli indici peggiori invece sono:
FTSE Italia Tecnologia (-5.32 %)
FTSE Italia Banche (-5.18%)
FTSE Italia Finanza (-4.62%)

I titoli oggi più scambiati in capitale sono stati:
Intesa (MI:ISP) 378M di euro
Eni (MI:ENI): 246M di euro
Unicredit (MI:CRDI): 242M di euro

I titoli migliori dell'indice milanese sono in chiusura:
Italgas SpA (MI:IG)quotato 4.798 (-0.52%)
Luxottica (MI:LUX) quotato 52.14 (-0.61%)
Campari (MI:CPRI) quotato 7.470 (-0.80%)

Fra i peggiori troviamo oggi:
FinecoBank Banca Fineco SpA (MI:FBK) quotato 9.062 (-6.77%)
Saipem (MI:SPMI) quotato 3.679 (-6.39%)
STM (MI:STM) quotato 12.090 (-5.99%)

I volumi di scambio odierni sono stati superiori alla media delle ultime sedute con 1.105.767.847 azioni, per un controvalore di 2.689.849.427 euro.

I rendimenti dei BTP italiani sono stati oggi del +3.07% sulla scadenza a 10 anni, del +2.07% su quella a 5 anni e del +0.58% su quella a 2 anni.

Sono negative, oggi, le performance delle maggiori piazze europee, con gli Indici di: Amsterdam AEX che scende del -3.32%, Parigi CAC 40 che chiude in peggioramento del -3.31%, Francoforte DAX, che diminuisce del -3.48%, Londra FTSE 100 che chiude al -3.15%, Madrid IBEX che segna il -2.75% e Zurigo SMI negativa del -3.00%.

Su base giornaliera, oggi il cross EUR/USD, ha assunto un andamento rialzista (+0.22%); al momento della scrittura, il cambio ha raggiunto un massimo a 1.1413 ed un minimo a 1.1321; la coppia scambia ora a 1.1374.

Indice FTSE MIB, tori sulla griglia…
 

Articoli Correlati

Indice FTSE MIB, tori sulla griglia…

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti
Stefi Vis
Stefi Vis 06.12.2018 23:08
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ottima descrizione
Rispondi
0 0
Fede Edikter
Edikter 06.12.2018 22:00
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
sempre ottimi articoli! grazie
Rispondi
0 0
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email