Inizio cauto con dati sull'inflazione e rapporti sugli utili.

Pubblicato 09.04.2024, 08:34
NDX
-
US500
-
DJI
-
WFC
-
IXIC
-
      A Wall Street si dice: "Quando tutti sono avidi, sii spaventato. Quando tutti sono spaventati, sii avido."

     

        Warren Buffet

    La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.

        Cari lettori di Marco Bernasconi Trading,

     

        Ieri lunedì, il mercato sembrava ancora addormentato, con i principali indici che iniziavano in modo piuttosto svogliato una settimana intensa di dati sull'inflazione e rapporti sugli utili. Il NASDAQ è avanzato appena dello 0,03% (circa cinque punti) a 16.253,96, mentre lo S&P è sceso dello 0,04% a 5202,39 e il Dow è sceso dello 0,03% (circa 11 punti) a 38.892,80.

     

        Nonostante il momentum positivo di venerdì, quando le azioni hanno registrato un aumento dell'1% grazie a un rapporto sull'occupazione più forte del previsto, i principali indici non sono riusciti a mantenere quel vigore. Il mese scorso, l'economia ha creato 303.000 posti di lavoro, superando le aspettative di poco più di 200.000.

     

        Sebbene sia stato interessante vedere sfumare la narrativa "le buone notizie sono cattive notizie", le azioni hanno affrontato una settimana difficile, con l'aumento dei rendimenti del Tesoro e i commenti aggressivi della Fed che hanno messo in dubbio le aspettative di tre tagli dei tassi quest'anno. Il Dow ha perso il 2,3% nel corso dei cinque giorni e gli altri indici principali hanno registrato cali di circa l'1% ciascuno.

     

        La settimana, però, sarà tutto tranne che sonnolenta. Ci aspettano dati cruciali sull'inflazione con l'IPC mercoledì e il PPI giovedì, seguiti dall'inizio della nuova stagione degli utili venerdì. Dopo il rapporto sull'occupazione della scorsa settimana, che è stato più forte del previsto ma forse non così robusto come ci si aspettava, l'attenzione si sposterà nuovamente sull'inflazione.

     

        I dati dell'IPC e dell'IPP del mese scorso hanno mostrato un rallentamento della disinflazione, ma rimangono al di sotto del picco di inflazione di quasi due anni fa.

     

        Prevediamo un leggero aumento dell'inflazione su base annua con l'IPC principale di mercoledì, dato l'aumento recente dei prezzi dell'energia. Tuttavia, ci aspettiamo che il tasso di base scenda rispetto al mese precedente.

     

        La settimana si concluderà con l'inizio non ufficiale della stagione degli utili venerdì, con i rapporti di alcune delle più grandi banche del paese, tra cui JPMorgan (JPM), Wells Fargo (NYSE:WFC) e Citigroup (C).

     

        Anche oggi potrebbe essere un giorno tranquillo. Con il CPI di mercoledì e il PPI di giovedì, è prudente non assumere posizioni troppo grandi a meno che non si sia pronti a giocare con i numeri.

     

        Rubrica "Selezione di Titoli Vincenti"

     

        In questa sezione della mia analisi, vorrei mettere in evidenza alcuni titoli interessanti che ritengo possano catturare l'attenzione dei miei lettori. So che chi consulta le mie analisi è costantemente alla ricerca del titolo giusto, e quelli che condividerò in questa sezione sono sicuramente delle valide opzioni.

     

        Tuttavia, è essenziale sottolineare che semplicemente leggere i nomi dei titoli e procedere all'acquisto senza una strategia ben definita può essere rischioso. Anche se fornirò indicazioni di grande valore, la corretta implementazione di una strategia è fondamentale per garantire che l'acquisto sia efficace e non comporti perdite o risultati controproducenti.

     

        Quindi, tenendo presente questo importante consiglio, ecco i titoli che presento oggi in questa nuova rubrica.


    “Selezione di Titoli Vincenti"

        .

     

        Restate sintonizzati per ulteriori dettagli sui titoli interessanti da considerare:
        • Jumia Technologies (JMIA)

     

        Continuate a seguirmi per ulteriori aggiornamenti e analisi di mercato. La conoscenza e la strategia sono le chiavi per il successo nel mondo degli investimenti.

     

        Rubrica "L'angolo di Warren Buffet conosciuto come l'oracolo di Omaha" Sfortunatamente, ieri sembrava che tutti fossero impegnati a guardare l'eclissi solare negli Stati Uniti, mentre il mercato si muoveva lentamente per tutta la giornata. Con un evento così significativo come l'eclissi e l'IPC di mercoledì, poche persone hanno mostrato interesse nell'attività di trading.

     

        L'S&P ha registrato una lieve diminuzione dello 0,04%, mentre il Nasdaq ha perso lo 0,05%.

     

        La settimana scorsa c'era una certa preoccupazione per un potenziale conflitto tra Iran e Israele, ma fortunatamente non è accaduto nulla. Questo ha contribuito a mantenere le azioni in territorio positivo durante la notte e per gran parte della giornata.

     

        Il volume di scambi è stato probabilmente uno dei più bassi dell’anno; quindi, non ci sono molti dati significativi da trarre dall'attività di trading di ieri. Tuttavia, per i rialzisti, vedere il mercato in territorio verde è un segnale positivo dopo la significativa inversione di tendenza di giovedì.

     

        Ci avviciniamo all'uscita dei dati sull'IPC e sull'IPP.

     

        Anche oggi potrebbe essere una giornata lenta. Con l'IPC di mercoledì e l'IPP di giovedì, è prudente non assumere posizioni troppo grandi a meno che non si abbia intenzione di giocare con i numeri. Nonostante il mercato sembri fidarsi che i dati siano accettabili, rimango preoccupato. Negli ultimi mesi abbiamo assistito a un aumento dei prezzi, e temo che possiamo ottenere un dato sull'inflazione più alto del previsto, il che potrebbe eliminare la possibilità di un taglio dei tassi a giugno. In tal caso, il rendimento del titolo decennale potrebbe guadagnare slancio al rialzo, danneggiando gli asset ad alto rischio.

     

        Vorrei condividere con voi alcune recenti considerazioni riguardanti le prospettive del settore provenienti dagli analisti di Citigroup. Hanno recentemente adottato una posizione più cauta, portando a neutrali i settori globali dell'IT, della Sanità e dei Materiali.

     

        Per quanto riguarda il settore dell'IT, Citigroup ha evidenziato valutazioni elevate e un rischio a breve termine derivante dalla volatilità dei tassi.

     

        Nel settore dei Materiali, hanno ridotto l'esposizione, citando una debole dinamica degli utili.

     

        Data la situazione attuale del mercato, ritengo che questa sia una mossa prudente, che riflette anche le posizioni corte attualmente presenti nel nostro portafoglio.

     

        Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti e analisi sulle nostre attività di trading.

     

        Cordiali saluti,

     

        Marco Bernasconi Trading.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.