Kering SA (PRTP)

624,70
-9,10(-1,44%)
  • Volume:
    75.487
  • Denaro/Lettera:
    0,00/0,00
  • Min-Max gg:
    623,80 - 642,00
  • Tipologia:Azione
  • Mercato:Francia
  • ISIN:FR0000121485

PRTP Panoramica

Chiusura prec.
633,8
Min-Max gg
623,8-642
Ricavi
21,15B
Apertura
639
52 settimane
510,4-798
EPS
26,72
Volume
75.487
Cap. mercato
78,91B
Dividendo
5,50
(1,26%)
Volume Medio (3m)
166.967
Ratio Prezzo/Utile
23,72
Beta
0,93
Variazione su 1 anno
11,98%
Azioni in circolazione
124.500.515
Prossima Data Utili
27 ott 2021
Kering SA: qual è il tuo sentimento?
o
Vota per vedere i risultati su cosa ne pensano gli utenti!

Kering SA Notizie

Kering SA Analisi

Sommario Tecnico

Tipo
5 min
15 min
Ogni ora
Giornaliero
Mensile
Media mobileVendiVendiVendi AdessoVendi AdessoCompra
Indicatori tecniciCompraVendi AdessoVendi AdessoVendi AdessoCompra Adesso
RiassuntoNeutraleVendi AdessoVendi AdessoVendi AdessoCompra Adesso

Kering SA Profilo Aziendale

Kering SA Profilo Aziendale

Settore
Terziario
Dipendenti
33134
Mercato
Francia

KERING S.A. è una società con sede in Francia, impegnata nel settore della moda. Essa controlla una serie di case di moda, prodotti di pelle, gioielleria e orologi attraverso i marchi Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen, Stella McCartney, Christopher Kane, Brioni, Boucheron, Pomellato, Dodo, Qeelin, Girard-Perregaux e Ulysse Nardin. In aggiunta, la Società offre abbigliamento e accessori sportivi attraverso i marchi Puma, Volcom e Cobra. Kering SA opera a livello globale.

Leggi altro
  • A livello grafico ha rimbalzato sullamedia a 200 che prima era supporto e dopo è diventata resistenza. Quello è il prezzo che deve superare per invertire la tendenza che resta comunque long fino all'incrocio della media a 50
    0
    • Incredibile...basta che la cina si alzi con il piede sbagliato e si muovono tutte a ribasso.
      1
      • Già assurdo.....
        1
      • I mercati ai massimi sono sempre alla ricerca di un motivo per scendere…ma a conti fatti, il mercato è ancora in prossimità dei massimi storici.
        0
      • Motivi validi o pretesti che siano .....l'effetto mediatico che produce il populismo di Xi e le sue farneticazioni sulla prosperità comune fanno da sfondo ad un cambio di rotta che potrebbe trascinarsi per lungo tempo e incrinare il trend pluriennale del settore.
        2
    • E dopo la promozione di Barclays oggi arriva quella di Goldman Sachs. Indicazione BUY con Target Price alzato da 930 a 945. Prezzo al momento ancora conveniente se rapportato al mercato e al settore. Se la trimestrale tra 3 settimane è buona diventa una bella opportunità un ingresso attorno a questi valori.
      1
      • infatti oggi - 2,50%
        2
      • Io parlo di lungo termine, sul breve è ovvio che si balli. Io non faccio quasi mai trading e certo non lo faccio su questa azienda.
        0
    • Ottimo report di Barclays (statisticamente la banca che muove di più il mercato coi suoi report): consigliano di sovrappesare il titolo in portafoglio e danno target price a 800€
      0
      • Mimmo GabarriaL’anno scorso Moncler ha fatto un colpaccio con Stone Island. Se Della Valle decide di lasciare Tod’s sarebbe da provare a soffiarla a LVMH, difficile peró. Un bel marchio è Trussardi risanato da poco da un fondo italiano. Nell’occhialeria penso sia una bella azienda Blackfin, azienda giovane e dal futuro brillante, nata come costola di Luxottica e che produce tutto in Italia
        1
      • Grazie delle tue considerazioni. Tod's nel report di oggi fatto da Barclays su tutto il settore è definito come titolo meno attraente di tutto il comparto. Trussardi interessante ma il brand non è più percepito dal pubblico, serve un lavoro importante per rilanciarlo. Su occhialeria hanno comprato Lindbergh (ultima tranche di acquisto da fare entro fine anno) e dubito insistano ancora.
        0
      • Chainsaw Charlietrussardi ? Tods ? Aziende morte da anni
        0
    • Il titolo sta scontando le ultime news sulla Cina in maniera irrazionale: A) le vendite in Cina sono aumentate meno del previsto; B) Sono stati varati nuovi lockdown nel Sud est della Cina; C) le possibili tasse sui nuovi ricchi cinesi. Conclusioni: Mr. Market è del tutto irrazionale, 1) il titolo sta scambiando sotto il suo valore intrinseco e questa correzione rappresenta un'occasione d'acquisto; 2) La domanda dei beni di lusso della Cina, è strettamente legata alla crescita della classe media, non degli ultraricchi; 3) Le famiglie sono ancore piene di risparmi e si avvicina il periodo delle feste con lo shopping sfrenato 4) settembre è un mese ciclicamente negativo per le borse ma questa è una opportunità di acquisto; 5) Statisticamente negli anni in cui l'indice SP500 ha fatto il + 15% entro agosto e cresciuto per tutto il resto dell'anno. Per me è un BUY!
      0
      • Condivido delle proiezione da me sviluppate:Modello 1 ) Fair valure rilevato con metodo DCF e un tasso atteso del 10% ottengo un Fair value di €753 con un possibile upside del 20% da questi livelli; Modello 2 Fair value con il metodo di Peter Lynch: se uso un P/E 25 ottengo un FV €671 se uso un P/E di 22.5 ottengo un FV di €604 se uso un , tenete con che il P/ESP500 è ha 34 in questo momento; Metodo 3) con l'utilizzo di proiezione degli EPS ottengo un FV €617 - Concludo che le mie stime mi segnalano unTP per il 2025 che possa oscillare inntorno ai €1.300
        0
        • Grazie, complimenti per il lavoro svolto
          0
        • Condivido Pienamente
          0
        • Grazie!
          0
      • Da azionista sto analizzando in maniera approfondita i dati che voglio condividere con voi: Target price degli analisti: High TP €950 - Average TP €796 - Low TP €455 fonti: media tra i siti Market Screener, Wall Steet Journal e Market Beat. Consensus BUY. - Poi vi do dei dati sui livelli di resistenze e supporto più interessanti: €798, €717, €646, €573, €513 - Stimare il Fair Value è sempre un'arte molto misitica, secondo i miei calcoli (DCF sul FCF) è attualmente di €753 quindi a questi livelli rappresenterebbe un acquisto con un margine di sicurezza del 16% rispetto il suo valore intrinseco.
        0
        • Condivido! Ottima analisi completa anche a me risulta
          0
        • Sir Steve che wacc usi per DCF? quanto ti viene ti somma flussi e quanto di terminal value?
          0
        • Ciao, modello sviluppato con un rendimento atteso del 10%
          0
      • Che disastro. E' l'unica a - 75% tutto il lusso guadagno 1,50%
        0
        • Vergognosa performance! Ma Pinault dovrebbe provare un pochino vergogna secondo me.
          0
        • Certamente, lo sto facendo su Lvmh , perché Kering ne ho già parecchie
          0
        • Mi riferisco al post di Sir Steve
          0
      • Faccio un’ipotesibassurda adesso. Ho visto che è morta una figlia di Francois Pinault qualche giorno fa. Non è da escludersi che sia stata liquidata la sua partecipazione azionaria del gruppo Artemis per scopi benefici. È un’ipotesi ovviamente, ma se fosse così avrebbe controbuito alla pressione ribassista dei giorni scorsi
        2
        • Eh ma Artemis deve dichiarare se acquista o vende e risulta solo abbiano acquistato il 31 agosto.
          3
      • Su Milano comunque non le fa acquistare
        0
        • topo beach Ciao Topolina, io ho tutto su Parigi...settore lusso (Europa) intendo..
          0
        • Milano ha volumi troppo bassi, a me conviene su Parigi
          0
        • silvia bordinidem cara
          0
      • Personalmente considero questo prezzo già molto interessante. Abbiamo fatto in 5 giorni il -11% e in un mese il -16,30% e dai massimi del -21%- Vedo ulteriori crolli solo se motivati da fattori esogeni come fine del taperig USA a Novembre. Ma considero questo prezzo troppo interessante per cui io COMPRO!
        1
        • Assolutamente si, sono già azionista, voglio rimanerci per sempre se possibile e poi questo è solo un piccolo chip, mi tengo sempre cartuccie in caso di disastri vari.
          0
        • Mimmo sono d'accordo con te!
          0
        • E anche con il tuo ragionamento Sir Steve
          0
      • Assurdo ho comprato kering a 678 adesso in 3 sedute a 625 ,pensavo che con cap alte non accadessero queste ruberie ma adesso mi rendo conto piu di prima che tutto pilotato
        0
        • Non è questione di capitalizzazione ma di flottante e volumi. Coi volumi medi a 100K pezzi ed un flottante del 58% del capitale (72 milioni di pezzi) la si sbatte in basso ed in alto a piacimento.
          0
        • Io le ho a 672 e abbasso il pmc solo se scende sotto i 600. Lo farei a scaglioni e solo sulla forza. Non ho mai avuto problemi mediando ma va fatto con disciplina, solo su aziende su cui si è long a lungo termine, fissando prima il numero di cartucce e facendolo sulla forza. Questa la mia operatività in quei casi
          0
        • Pensa a chi ha comprato un mese fa quasi a 800 e ora si trova sotto del 25% su un'azienda con fondamentali di alto livello..Nervi saldi, quando si è un in range di gain o loss del 10% è normale amministrazione e non ha senso provare emozioni al riguardo a mio modesto avviso
          0
      • Allucinante la facilità con cui la buttano dove vogliono e la ferocia con cui lo fanno in 3 transazioni d'amble'. È vero che i competitor hanno fatto più margini post covid, è vero che Gucci non ha fatto grandi cose tutto quello che volete. Ma è assurdo abbia perso quasi un quarto di capitalizzazione. Teniamo duro, viene percepita come la Cenerentola del lusso, al momento non la comprano manco coi guanti ma sono convinto che sui 600 i multipli diventerebbero troppo appetibili.
        0
        • che per me è pilotato
          0
        • Neanche quando hanno sanato con il fisco prima in Italia anni fa , poi con la Francia , non tantissimo tempo fa, è crollata così.....
          0
        • Pazienza e sangue freddo.... prima o poi rimbalzerà... per forza......
          0
      • Mi augoro che il settore riprenda pienamente. in bocca al lupo a tutti
        2
        • Ciao Sacchelli, il settore può riprendersi solo con uso massiccio di pelle di nutria nelle collezioni Fall Winter. Besos
          0
        • hahaaha ok... allora ne recupero qualcuna e la metto in cassaforte
          0
      • I cinesi adorano il lifestyle occidentale e vogliono copiarci vivendo come noi. Sono ossesionati dagli status symbol, dai brand, dal lusso e soprattutto dalla voglia di gratificarsi con degli oggetti costosi. La middle class è in espansione. Invito i perplessi a farsi qualche passegiata negli store in Montenapoleone, a Cannes, a Parigi a Montecarlo. Per parlare del lusso e dei suoi clienti bisogna andare in loco conoscere i prodotti e analizzare la clinetela, non basta fare qualche preussposizione numerica. La Cina avrà una crescita monstre e Kering è il miglior posto dove essere investiti. Le quotazioni a questi livelli non sono da discount ma sono già ottimine per incrementare o per iniziare a costruire una posizione.
        1
        • Ok le vostre considerzioni ci stanno ma volevo solo farvi notare che il mercato asiatico per le PROSPETTIVE di CRESCITA del settore del lusso ripartite nel mondo rappresentava un'aspettativa del 20% contro ad esempio un 3% europeo o il 4% dell'america....
          3
          • Mimmo, il tuo appunto sul levare le prospettive di crescita è corretto in effetti resta un upside in cina che probabilmente gli analisti devono riquantificare
            1
          • Bernstein e altre case hanno già fatto i rating 10 giorni fa circa ed erano positivi, quello di Alphavalue di ieri era negativo. Io concordo con Bank of America (sui rating sbagliano poco) per me Cina è più opportunità che rischio e anche questi multipli sotto settore sono interessanti
            1
          • Lo stop loss su un titolo del genere non lo metterei ma ovviamente ognuno ha la sua operativita'
            1
        • Partiamo da un presupposto 1) i cinesi non sanno produrre lusso, non hanno "know how" e gusto 2) sembra che solo i milionari e i miliardari comprino i prodotti di kering, invece è ridicolo, perchè il core degli acquisti avviene come anche in Europa e in USA dalla middle class. Quasi chiunque lavoratore con qualche risparmio più accedere a prodotti come scarpe, cosmetica, accessori ecc. - Possiamo contare su 400 milioni di cinesi che fanno parte della middle class - Kering fa il 33% del suo fatturato in Asia. Per cui tutta questa barzelletta del governo cinese sul lusso è ridicolo e gli investitori fanno pura speculazione. Questa è nuovamente una BUY OPPORTUNITY
          0
          • Scusate l'intromissione nella discussione tra te e Sir Steve
            0
          • Figurati, è una giusta osservazione
            0
          • Concordo!
            0
        • Kering scambia a dei multipli più bassi di LVMH (quindi un'affare migliore), ha uno stato patrimoniale fenomenale e genera ogni anno tantissimo cashflow. Io sono già azionista, ho comprato a febbraio con la pubblicazione della trimestrale negativa a 524€, ho comprato ad agosto con la pubblicazione della volontà di tassare i cinesi più ricchi e continuerò a comprare oggi e nei prossimi giorni se il prezzo andrà giù. Sono eccitato da questa discesa.
          0
          • Io eccitato no perché le ho a 672€ comprate ad Agosto ma ho tante cartucce da parte quante ne ho già usate. In caso perda i 600 (la sbattono giu' comodamente) inizio ingressi scaglionati con le cartucce rimanenti. Ovviamente quantita' gia' stabilita da non superare. Sono dentro per il lungo/lunghissimo termine
            0
          • Una delle migliori società al mondo secondo la mia posizione, oltretutto con un rating ESG con la tripla AAA, che nel prossimo futuro farà la differenza.
            0
          • Io preferisco Hermes ma sono cose completamente diverse
            0
        • Qualche considL'azienda ha una posizione di leadership in questo settore, ha marchi molto forti e genera un incredibile FCF ogni anno. Di recente, le sue azioni sono crollate a seguito della proposta di regolamento in Cina, che vorrebbe ridistribuire la ricchezza degli HNWI ai poveri, con un conseguente impatto sui consumi di lusso. Queste normative sono molto simili alle misure anti-stravaganza prese nel 2012 e che sono costate ai titoli di lusso circa 6/8 mesi di difficoltà prima di ripartire con vigore. Le difficoltà che potrebbero sorgere nel breve termine potrebbero rappresentare un'ottima opportunità di acquistoere altre azioni.
          0
          • Scusa se a volte le parole non vengono risultano distanziateesce così....🤔
            0
          • Infatti sia Pinault di Kering che Arnault di lvmh si stanno comprando le loro azioni tramite le loro holding (Kering sta anche facendo buyback)
            0
          • esattamente!!!
            0
        • Avevo detto pre covid... 625 ci siamo quasi
          2
          • Tranquillo, i fondamentali Kering non sono un illusione e il lusso non è il tech o il gaming che puoi chiudere per decreto. Non potranno mai sostituire i prodotti europei con roba fatta da loro. Per il lungo termine sono assolutamente tranquillo
            0
          • Topo Plage!! Certo!😁da anni sia qua che su Lvmh sempre creduto in queste Società solo la Pandemia , mi aveva un po' preoccupata ovviamente perchè a marzo 2020chi immaginava cosa potesse accadere....
            0
          • silvia bordinottimi investimenti! Io ho solo Kering nel settore lusso ( e Race che si puo’ includere nella categoria)
            0
        • per me queste discese sono completamente assurde.. ed immotivate... perchè posso capire a marzo 2020 con l'esplosione della pandemia... ma attualmente secondo me è solo speculazione pura... anche se cerchiamo giustificazione nei dati della Cina, comunque queste discese sono del tutto , ripeto , ingiustificate... pazienza, e sangue freddo...e qui vuole, ne approfitti per incrementare....
          1
          • più scende, meglio acquista il buyback
            0
          • neanche quando sembrava imminente che TRUMP  aumentasse i dazi alla Cina, il settore lusso non è sceso così, come in questo mese....
            0
          • questo è  il mio pensiero...
            0
        • Continua a scendere con percentuale DOPPIA rispetto alle altre azioni del settore......
          0
          • Kering è molto dipendente da gucci che ha il suo core business in cina. Appena calano le aspettative cinesi giustamente perde il doppio. Appena migliorano sale il doppio. Comunque credo sia quasi giunta alla fine della discesa, manca ancora qualcosina
            0
        • Se penso che l’altro giorno non mi ha preso la vendita per 90 centesimi…! Vabbè pazienza vuol dire che la rivenderó più alta. Comunque per chi è in loss, ricordate che finchè non vendete non perdete nulla, quindi sangue freddo e non andate in panico, questa non è un’aziendina da 4 soldi, è un colosso che quando parte non lo fermano più
          0
          • Io le ho a 672 pronto ad incrementare se scende a sconto sotto i 600, visione di lungo termine positiva intatta anche per quanto mi riguarda
            1
        • Non credo sia solo una discesa legsta alla cina o peggio ancora al settore. Le altre azioni del settore perdono 1 ,50 1 ,70 max
          4
          • È solo il settore che infatti scende dappertutto. Kering è sempre molto volatile e viene percepita generalmente peggio dal mercato rispetto ad altri competitors. Infatti è su multipli più bassi e ad un prezzo piu' ragionevole
            0
          • forse perche' troppo sbilanciata su Gucci?
            1
        • ha toccato i 646 che erano come sotto evidenziato il supporto
          0
          Disclaimer: Fusion Media avvisa che i dati contenuti in questa pagina non sono necessariamente in tempo reale. Tutti i prezzi relativi a CFD (azioni, indici e future), criptovalute e Forex non sono forniti dalle borse ma dai market mover, quindi i prezzi possono non essere del tutto accurati e possono differire dagli attuali prezzi di mercato. Pertanto, i prezzi sono da considerarsi solo indicativi e non adatti per fini di trading. Fusion Media, dunque, non assume alcuna responsabilità per eventuali perdite di capitale causate dall’uso di questi dati.
          Fusion Media o chiunque sia coinvolto con Fusion Media non accetta alcuna responsabilità per perdite o danni risultanti dall’uso delle informazioni quali quotazioni, grafici, segnali di buy/sell presenti nel sito. Si prega di informarsi correttamente circa i rischi e i costi associati al trading relativo ai mercati finanziari, uno degli investimenti considerati a maggior rischio.
          La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.