📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Bunge venderà il 50% della sua partecipazione in un'impresa bioenergetica a BPM

EditorAhmed Abdulazez Abdulkadir
Pubblicato 20.06.2024, 16:08
BG
-

ST. LOUIS - Bunge Global SA (NYSE:BG), azienda agroalimentare, ha annunciato che venderà la sua partecipazione del 50% in BP Bunge Bioenergia a bp, il suo partner di joint venture. La transazione, che dovrebbe concludersi nel quarto trimestre del 2024, porterà bp a detenere il 100% dell'azienda brasiliana di bioenergia.

BP Bunge Bioenergia è stata fondata nel 2019, fondendo le attività brasiliane di Bunge e Bp nel settore delle bioenergie e dell'etanolo da canna da zucchero. Attualmente gestisce 11 mulini in varie regioni del Brasile. L'amministratore delegato di Bunge, Greg Heckman, ha dichiarato che la joint venture, pur essendo diventata leader nel settore dello zucchero e delle bioenergie, non è in linea con la strategia a lungo termine di Bunge. Ha espresso soddisfazione per le prestazioni della joint venture e ha elogiato gli sforzi del team.

Si prevede che la vendita genererà circa 800 milioni di dollari di proventi netti per Bunge, subordinati alle consuete condizioni di chiusura, comprese le approvazioni normative. L'operazione segna la cessione definitiva della partecipazione di Bunge nell'azienda, con l'obiettivo di concentrarsi sulle attività principali e rafforzare la propria posizione finanziaria.

J.P. Morgan è il consulente finanziario esclusivo di Bunge per la transazione, mentre la consulenza legale è fornita da Tauil & Chequer Advogados in associazione con Mayer Brown.

Bunge, con sede a St. Louis, Missouri, e con una storia di oltre due secoli, è uno dei principali operatori nella lavorazione dei semi oleosi e un produttore e fornitore leader di oli e grassi vegetali speciali. L'azienda si concentra sul collegamento tra agricoltori e consumatori e sul miglioramento della sicurezza e della sostenibilità alimentare globale.

In altre notizie recenti, Bunge Limited ha riportato ottimi risultati per il primo trimestre del 2024, mantenendo la sua guidance di utile per azione rettificato per l'intero anno a circa 9 dollari. L'azienda ha inoltre compiuto notevoli passi avanti nelle sue iniziative strategiche, tra cui la fusione con Viterra, che dovrebbe concludersi a metà anno, e la costruzione di un nuovo impianto di lavorazione dei semi oleosi in Louisiana.

Contemporaneamente, Bunge e Viterra sono in attesa di una decisione da parte delle autorità antitrust dell'Unione Europea sulla loro proposta di fusione da 34 miliardi di dollari, che dovrebbe essere annunciata entro il 18 luglio. Questa fusione mira a creare un importante operatore nel settore del commercio agricolo, potenzialmente in grado di rivaleggiare con leader del settore come Archer-Daniels-Midland e Cargill. Nonostante l'esame da parte di vari enti normativi, l'amministratore delegato di Bunge, Greg Heckman, rimane ottimista sul processo di approvazione.

Approfondimenti di InvestingPro

La cessione strategica da parte di Bunge Global SA (NYSE:BG) della sua partecipazione del 50% in BP Bunge Bioenergia a bp è in linea con la focalizzazione dell'azienda sulle sue attività principali e sulla sua solidità finanziaria. Questa mossa si riflette nell'approccio proattivo della società alla gestione del capitale, come dimostra l'aggressivo programma di riacquisto di azioni di Bunge, che è un consiglio di InvestingPro che evidenzia l'impegno della società a restituire valore agli azionisti. Inoltre, la capacità dell'azienda di mantenere il pagamento dei dividendi per 24 anni consecutivi, con un dividend yield attuale del 2,66%, sottolinea la sua dedizione al rendimento per gli azionisti.

Dal punto di vista della valutazione, Bunge viene scambiata a un interessante rapporto P/E di 8,3, ancora più favorevole se si considera il rapporto P/E rettificato degli ultimi dodici mesi a partire dal primo trimestre del 2024, che si attesta a 7,16. A ciò si aggiunge un forte rendimento del free cash flow, un indice chiave di InvestingPro che suggerisce che la società sta generando liquidità sufficiente a sostenere le operazioni e i rendimenti degli azionisti. Inoltre, il fatturato della società negli ultimi dodici mesi, a partire dal primo trimestre del 2024, è di 57,63 miliardi di dollari, nonostante un calo del 13,57% nello stesso periodo, il che indica la portata delle operazioni di Bunge nei settori agroalimentare e alimentare.

Gli investitori alla ricerca di ulteriori approfondimenti possono trovare altri suggerimenti di InvestingPro su Bunge, che potrebbero guidare le loro decisioni di investimento. Per chi fosse interessato, sono disponibili altri 16 consigli di InvestingPro, accessibili attraverso la pagina dedicata a Bunge su https://www.investing.com/pro/BG. Per aumentare il valore di un abbonamento annuale o biennale a Pro e Pro+, gli utenti possono applicare il codice coupon PRONEWS24 per ricevere un ulteriore sconto del 10%.

Con la prossima data di pubblicazione degli utili di Bunge fissata per il 24 luglio 2024, gli investitori saranno curiosi di vedere come le decisioni strategiche e la posizione di mercato dell'azienda si rifletteranno sulla sua performance finanziaria nel prossimo periodo.

Questo articolo è stato generato e tradotto con il supporto dell'intelligenza artificiale e revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri T&C.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.