Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Tonfo Nasdaq, bond Usa e greggio - Cosa sta succedendo sui mercati

Economia18.01.2022 13:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters.

Di Alessandro Albano e Geoffrey Smith

Investing.com - Il rialzo dei tassi obbligazionari negli Stati Uniti sta avendo ripercussioni negative sul Nasdaq e gli indici tecnologici internazionali, mentre i prezzi del petrolio toccano i massimi dal 2014. In Giappone, la banca centrale resta ferma ma segnala possibili mosse nei prossimi mesi, mentre il mercato dell'auto UE continua a risentire della crisi dei semiconduttori. Ecco le notizie principali sui mercati finanziari di questo martedì:

1. Bond Usa

I timori per l'inflazione e le prossime mosse della Fed hanno portato i rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi ai tassi più alti in oltre due anni facendo da supporto al dollaro sul mercati FX. Secondo molti contratti sui derivati (principalmente future), con la Fed che si riunirà settimana prossima, sono 4 i possibili aumenti dei tassi nel corso del 2022.

Spaventa in particolar modo il rialzo del titolo a a 2 anni, molto sensibile alle aspettative sui tassi d'interesse, ora ad un tasso dell'1,03% per la prima volta dal febbraio 2020, mese in cui si è scatenato il panico sui mercati finanziari per l'imminente crisi Covid. Il decennale si muove sopra l'1,8% con picco intraday dell'1,86%, in aumento di 30 punti base dall'inizio dell'anno.

In Europa, il Bund tedesco a 10 anni ha sfiorato lo 0% per la prima volta da maggio 2019, ma con le elezioni presidenziali italiane potrebbe arrivare più carne sul fuoco del mercato obbligazionario europeo.

2. Nuovo sell sul Nasdaq

L'aumento del costo del debito ha provocato un altro scossone sul NASDAQ, dove la maggior dei titoli del settore tecnologico registra rapporti P/E molto elevati. I futures per l'apertura odierna, dopo la chiusura per il MLK Day, indicano un Nasdaq 100 in ribasso di 260 punti, un Dow Jones in calo di 290 punti e -50 punti per lo S&P 500.

Nella seduta odierna di Wall Street, gli investitori guarderanno anche la ripresa della stagione dei conti trimestrali iniziata venerdì scorso. Oggi sono previste altre big dell'investimento come Goldman Sachs (NYSE:GS), Bank of America (NYSE:BAC) (NYSE:BAC) e BNY Mellon (NYSE:BK).

In Europa, l'indice STOXX Europe 600 Technology sta perdendo l'1,9%, mentre a Francoforte, dove sono quotati molti titoli Usa del comparto, il DAX Technology All Share perde l'1,8%.

In generale, ribassi diffusi nei mercati europei con FTSE MIB in calo dello 0,8%, DAX e CAC 40 al -1% e FTSE 100 a- 0,5%.

3. Greggio ai massimi in 7 anni

Nuovo rally del Brent, ora massimi dal 2014 e WTI oltre $84 per barile, sulle tensioni in Medioriente causate da alcuni droni ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi. L'attacco, che ha comportato la morte di tre persone, è stato rivendicato dai ribelli yemeniti Houthi, gli stessi che hanno sequestrato una nave degli Emirati Arabi Uniti dopo settimane di combattimenti in Yemen.

Secondo Goldman Sachs, (NYSE:GS) i prezzi dell'oro nero toccheranno i 100 dollari al barile "entro il terzo trimestre 2022", a causa di una minore domanda per la variante omicron, inferiori livelli di produzione e pochi investimenti.

4. BoJ ferma (per ora)

La Bank of Japan ha mantenuto i tassi di interesse negativi al -0,1%, come previsto dal consenso, con target dei titoli di Stato allo 0%. Tuttavia, secondo Reuters, i policymaker della banca guidata da Kuroda stanno discutendo su quando iniziare a gettare le basi per un aumento dei tassi di interesse, che potrebbe arrivare prima che l'inflazione raggiunga l'obiettivo della banca del 2%.

La banca giapponese ha poi al rialzo le proiezioni di crescita del Pil reale del Paese per il 2022 dal +2,9% al +3,8%, mentre ha tagliato le previsioni per il 2023 al +1,1% dal precedente al +1,3%, con Pil 2021 rivisto in calo dal +3,4% al +2,8%.

5. Mercato auto UE ancora in calo

Sesto mese consecutivo in rosso per le immatricolazioni europee, diminuite a dicembre del 22,8% a 795.295 unità, con cali a doppia cifra registrati nella maggior parte dei mercati della regione. In Italia, le immatricolazioni hanno subito una contraccolpo del -27,5%, in Germania del -26,9%, del -18,7% in Spagna, e del -15,1% nella regione francese.

Complessivamente, lo scorso anno le vendite di auto nuove sono diminuite del 2,4% a 9,7 milioni di unità. Un risultato, spiega l'associazione, dovuto "alla carenza di semiconduttori che ha avuto un impatto negativo sulla produzione di automobili durante tutto l'anno, ma soprattutto durante la seconda metà del 2021", con le immatricolazioni totali di auto nell'UE ancora di 3,3 milioni di unità al di sotto delle vendite pre-crisi nel 2019".

Il colosso Volkswagen (DE:VOWG) (DE:VOWG) resta la casa con la quota di mercato più importante, pari al 25,1% con 2,43 milioni di auto vendute (-4,8%), mentre Stellantis (MI:STLA) (MI:STLA) detiene il 21,9% del mercato con 2,12 milioni di auto vendute (-2,1%).

Tonfo Nasdaq, bond Usa e greggio - Cosa sta succedendo sui mercati
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (8)
Peppe Eolo
Peppe Eolo 18.01.2022 15:36
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Per Nasdaq anno difficile, le value sono favorite dalla politica della Fed
Filippo Prete
Filippo Prete 18.01.2022 15:35
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Guardate il margin debt in calo
Giorgia Regani
Giorgia Regani 18.01.2022 15:29
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Materie prime di nuovo sugli scudi
Nando Rossi
Nando Rossi 18.01.2022 15:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il tonfo lo fate voi a forza di scrivere sciocchezze,, due anni di manipolazioni al rialzo ma chi vi crede più ormai
Giuseppe OS
Giuseppe OS 18.01.2022 15:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Comunque c'è stato un tonfo, che poi si partiva da valori di mercato a dir poco ingiustificati quello è un altro discorso.
Simone Bertola
Simone Bertola 18.01.2022 14:33
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Lasciate che ognuno faccia il suo mestiere, chi cerca di spaventare gli investitori e gli investitori che si lasciano spaventare.
Warren Buffet
Warren Buffet 18.01.2022 14:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
quindi il DJ perde più del Nasdaq ma il tonfo è del Nasdaq
Paolo Viola
Paolo Viola 18.01.2022 14:09
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ma come si fa a fare un titolo così catastrofico?
Carlo Delelio
Carlo Delelio 18.01.2022 14:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
se 1,4% è un tonfo, un -3/4% è la crisi del 1929? Grazie peil chiarimento.
il pelato
il pelato 18.01.2022 14:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Articoli scritti apposta x spaventare e fare vendere in perdita. siete più delinquenti dei ladri.
stefano slippage
stefano slippage 18.01.2022 14:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
il pelato  io quando leggo di tonfi vado a comprare.....non so voi. Sempre guadagnato operando così da 15 anni
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email