📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

S&P declassa diverse banche Usa, cita "difficili" condizioni operative

Pubblicato 22.08.2023, 10:16
© Reuters. l logo S&P Global è esposto nei suoi uffici nel quartiere finanziario di New York. 13 dicembre 2018
US500
-
USB
-
BK
-

(Reuters) - Ieri S&P Global ha tagliato i rating e rivisto l'outlook di diverse banche statunitensi, accodandosi a un'iniziativa simile presa da Moody's, avvertendo che i rischi di finanziamento e l'indebolimento della redditività metteranno probabilmente a dura prova la solidità creditizia del settore.

S&P ha declassato i rating di Associated Banc-Corp e Valley National Bancorp a causa dei rischi di finanziamento e della maggiore dipendenza dai depositi intermediati.

Ha declassato anche UMB Financial Corp, Comerica Bank e Keycorp, citando ampi deflussi di depositi e tassi d'interesse più elevati.

Il forte aumento dei tassi di interesse sta pesando sulla raccolta e sulla liquidità di molte banche statunitensi, ha detto S&P in una nota riassuntiva, aggiungendo che i depositi detenuti dalle banche assicurate dalla Federal Deposit Insurance Corp (Fdic) continueranno a diminuire fino a quando la Federal Reserve porterà avanti il proprio "quantitative tightening".

L'agenzia di rating ha inoltre declassato l'outlook di S&T Bank e River City Bank a negativo da stabile a causa, tra gli altri fattori, dell'elevata esposizione al settore immobiliare commerciale (CRE).

© Reuters. l logo S&P Global è esposto nei suoi uffici nel quartiere finanziario di New York. 13 dicembre 2018

All'inizio di agosto Moody's ha ridotto di un livello il rating di 10 banche di una tacca e ha messo sotto osservazione per un potenziale declassamento sei colossi bancari, tra cui Bank of New York Mellon (NYSE:BK), US Bancorp (NYSE:USB), State Street e Truist Financial.

Il crollo della Silicon Valley Bank e della Signature Bank all'inizio di quest'anno hanno scatenato una crisi di fiducia nel settore bancario statunitense, portando a una corsa ai depositi in una serie di banche regionali, nonostante le autorità abbiano lanciato misure di emergenza per sostenere la fiducia.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.