Ricevi uno sconto del 40%
💰 Buffett rivela una partecipazione di 6,7 miliardi di dollari in Chubb.
Copia GRATIS l'intero portafoglio con lo strumento Stock Ideas di InvestingPro
Copia portafoglio

Wall Street, future a due velocità; atteso dato sulla fiducia dei consumatori del Michigan

Pubblicato 17.03.2023, 12:18
© Reuters
EUR/USD
-
XAU/USD
-
US500
-
DJI
-
C
-
BAC
-
JPM
-
GOOGL
-
WFC
-
GC
-
LCO
-
ESM24
-
CL
-
1YMM24
-
NQM24
-
IXIC
-
SIVBQ
-
FRCB
-
GOOG
-

Di Peter Nurse

Investing.com - L’apertura dei mercati azionari statunitensi si prevede mista questo venerdì, in consolidamento dopo il rally di sollievo della seduta precedente, dopo che un gruppo di grandi banche ha unito le forze per cercare di contenere la crisi delle banche regionali.

Al momento della scrittura, il contratto dei future Dow scende di 85 punti, dello 0,3%, i future S&P 500 vanno giù di 2 punti, o dello 0,1% ed i future Nasdaq 100 sono in salita di 15 punti, o dello 0,1%.

I principali indici a Wall Street hanno registrato solidi rialzi ieri, con il blue-chip Dow Jones Industrial Average (DJIA) che ha chiuso su di 370 punti, o dell’1,2%, l’S&P 500 in salita dell’1,8% ed il Nasdaq Composite del 2,5%.

E questo dopo la notizia che grandi banche USA, con in testa JPMorgan (NYSE:JPM), Citigroup (NYSE:C), Bank of America (NYSE:BAC) e Wells Fargo (NYSE:WFC), hanno depositato 30 miliardi di dollari di fondi non assicurati presso la First Republic Bank (NYSE:FRC), una banca regionale che stava soffrendo sulla scia del collasso della Silicon Valley Bank.

L’azionario statunitense si avvia a registrare una settimana forte. Il DJIA al momento segna +1,1% sulla settimana, l’S&P 500 +2,6%, mentre il Nasdaq +5,2%.

Le difficoltà del settore bancario hanno fatto cambiare il sentiment circa l’esito della riunione di politica monetaria della Federal Reserve della settimana prossima. Molti investitori ora si aspettano che la banca centrale alzi i tassi di interesse di un quarto di punto percentuale, anziché 50 punti base come si prevedeva la scorsa settimana.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

I dati economici in programma per questo venerdì comprendono la lettura preliminare dell’indice sulla fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan, nonché i dati sulla produzione industriale e manufatturiera di febbraio.

Il cosiddetto “giorno delle tre streghe” potrebbe aggiungere volatilità al mercato azionario questo venerdì, con la scadenza contemporanea di tre contratti di derivati (opzioni, opzioni su indici e future di indici).

Tra le notizie sulle compagnie, Google (NASDAQ:GOOGL) potrebbe essere sotto i riflettori: il colosso del tech ha annunciato un aumento di prezzo per l’abbonamento a YouTube TV, citando un incremento dei costi per i contenuti.

I prezzi del petrolio salgono nella speranza di una risposta dall’OPEC e dai suoi alleati al brusco selloff di questa settimana, nei timori che la crisi bancaria danneggi l’attività economica globale.

Secondo le notizie, i ministri dell’energia di Arabia Saudita e Russia si sono incontrati a Riad ieri per parlare di un potenziale intervento a supporto del mercato del greggio, che si avvia a segnare la peggiore perdita settimanale di quest’anno.

La commissione di consulenza dell’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e dei suoi alleati, compresa la Russia, gruppo noto come OPEC+, si incontrerà il 3 aprile.

Al momento della scrittura, i future del greggio USA sono in rialzo dell’1,7% a 69,49 dollari al barile, mentre il contratto del Brent registra +1,3% a 75,64 dollari.

Entrambi i riferimenti hanno segnato i minimi di oltre un anno questa settimana e sembrano destinati a registrare cali settimanali di circa il 10%, il massimo da dicembre.

Intanto, i future dell’oro vanno su dello 0,6% a 1.934,85 dollari l’oncia, mentre la coppia EUR/USD si attesta a 1,0633, in rialzo dello 0,3%.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.