Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

10 titoli da comprare mentre torna a infuriare l’inflazione IPC

Pubblicato 11.04.2024, 10:03
NDX
-
GEN
-
STT
-
CLF
-
HUM
-
CVS
-
COF
-
L
-
CHTR
-
INCY
-
XLK
-
TWLO
-
  • Il report IPC di marzo ha rivelato che l’inflazione annua è salita al 3,5% rispetto al 3,2% di febbraio.
  • Col ritorno dell’inflazione, ho usato lo Stock Screener di InvestingPro per identificare alcuni dei migliori titoli da possedere nel contesto attuale.
  • Nonostante le prospettive a breve termine difficili, i titoli selezionati dimostrano indicatori allettanti e un forte rialzo al Fair Value.
  • Cercate altre idee di trading? Iscrivetevi a InvestingPro per meno di 9 dollari al mese, solo per un periodo di tempo limitato, e non perdete mai un altro mercato toro perché non sapete quali azioni comprare!
  • L’attesissimo report di mercoledì sull’indice sui prezzi al consumo (IPC) di marzo è risultato più alto del previsto, ulteriore prova che la Federal Reserve non avrà fretta di tagliare i tassi di interesse tanto presto. U.S. March CPI

    Fonte: Investing.com

    L’indice IPC è salito dello 0,4% il mese scorso, in linea con il maggior aumento mensile da settembre. Nei 12 mesi fino a marzo, l’indice IPC annuale è salito al 3,5%, sopra il 3,4% previsto. E questo dopo il 3,2% di febbraio.

    Escludendo le componenti volatili di alimentari ed energetici, l’IPC core è salito dello 0,4% sul mese e del 3,8% sullo scorso anno. La previsione era rispettivamente dello 0,3% e del 3,7%.

    Sebbene l’IPC generale sia decisamente sceso dal massimo di 40 anni del 9,1%, i dati confermano che il calo dell’inflazione iniziato nell’estate del 2022 si è quasi del tutto fermato.

    Il grafico sotto rivela che il tasso IPC annuale è rimasto in un range tra il 3,0% e il 3,8% negli ultimi nove mesi, evidenziando la sfida per la Fed nell’ultimo tratto della sua lotta all’inflazione. U.S. CPI Y/Y

    Fonte: Investing.com

    L’ultimo tratto si riferisce all’ultimo 1% o 2% di inflazione in eccesso che la Fed deve superare per arrivare all’obiettivo del 2%.

    Il punto chiave

    La lotta all’inflazione della Fed è tutt’altro che finita.

    L’inflazione IPC USA sta ancora salendo molto più velocemente di quanto la Fed consideri in linea con il suo obiettivo del 2%.

    Inoltre, l’inflazione core si sta dimostrando più appiccicosa del previsto e dovrebbe restare ben al di sopra dell’obiettivo della Fed per l’immediato futuro. U.S. Core CPI Y/Y

    Fonte: Investing.com

    Inoltre, c’è il crescente rischio che l’inflazione possa salire persino di più considerata la recente impennata dei prezzi delle materie prime.

    Considerati questi aspetti, la banca centrale statunitense non avrà fretta di abbassare il tasso dei fondi Fed dopo un altro report di inflazione elevata.

    E quindi, resto dell’idea che la Fed non taglierà i tassi di interesse quest’anno e che la prima mossa probabilmente avverrà solo nel Q1 2025.

    Cosa fare ora

    Sapevate che lo strumento di selezione titoli potenziato dall’intelligenza artificiale offre i migliori portafogli gestiti attivamente e che battono l’inflazione? Per meno di 9 dollari al mese con questo link potete proteggere i vostri guadagni seguendo le scelte della nostra strategia di punta, Top Value Stocks, pensata per fornirvi una selezione mensile di stabili titoli che pagano dividendi.

    Focalizzandosi esclusivamente su compagnie con bilanci solidi, la nostra strategia ha battuto l’S&P 500 nell’ultimo decennio di ben il 707%. La cosa migliore? Con molto meno rischio.

    Iscrivetevi ora per meno di 9 dollari al mese per vedere tutti i titoli nelle nostre strategie che superano costantemente la performance del mercato!

    ProPicks fa parte della nostra funzione premium InvestingPro, che fornisce anche altri strumenti per battere il mercato come l’InvestingPro screener.

    Per aiutarvi a navigare con successo l’incerto contesto macro attuale, ho usato lo screener di InvestingPro per identificare titoli di alta qualità con fondamentali forti e altri rialzi all’orizzonte in base ai modelli del Fair Value Pro.

    Mi sono concentrato su compagnie diversificate che sono difensive e dimostrano una redditività solida, un bilancio sano, forti prospettive di crescita e resilienti payout del dividendo, grazie alla loro posizione di leader di mercato.

    Ecco 10 titoli che potrebbero influenzare il panorama degli investimenti nei prossimi mesi, in base ai modelli di InvestingPro.

    I principali 10 titoli da comprare ora secondo InvestingPro:

    1. Charter Communications (NASDAQ:CHTR): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +43,5%
    2. Humana (NYSE:HUM): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +41,7%
    3. CVS Health Corp (NYSE:CVS): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +40,9%
    4. Incyte Corporation (NASDAQ:INCY): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +39,3%
    5. Cleveland-Cliffs (NYSE:CLF): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +39,1%
    6. Twilio (NYSE:TWLO): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +38,3%
    7. Gen Digital (NASDAQ:GEN): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +37,3%
    8. Loews Corp (NYSE:L): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +37%
    9. Capital One Financial Corporation (NYSE:COF): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +36,3%
    10. State Street (NYSE:STT): Rialzo al Fair Value di InvestingPro: +35,6%

    InvestingPro Screener

    Fonte: InvestingPro

    Con lo stock screener di InvestingPro, gli investitori possono filtrare un vasto universo di titoli in base a criteri e parametri specifici, per identificare i titoli economici con un forte potenziale di rialzo.

    InvestingPro permette agli investitori di prendere decisioni informate offrendo analisi approfondite di titoli sottovalutati, con il potenziale di significativo rialzo sul mercato.

    I lettori di questo articolo avranno uno sconto extra del 10% sui piani annuali e biennali, con i coupon PROTIPS2024 (annuale) e PROTIPS20242 (biennale).

    Abbonatevi qui e non perdetevi mai più un bull market!

    InvestingPro Offer

    Nota dell’autore: Al momento della scrittura, sono long sull’S&P 500 e sul Nasdaq 100 tramite lo SPDR S&P 500 ETF (SPY) e l’Invesco QQQ Trust ETF (QQQ). Sono anche long sul Technology Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLK).

    Ribilancio regolarmente il mio portafoglio di singoli titoli ed ETF sulla base di una costante valutazione del rischio sia del contesto macroeconomico che dei risultati finanziari delle società.

    Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore e non devono essere considerate come consigli di investimento.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.