📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Borse Europa in rialzo su guadagni produttori chimici, focus su decisione tassi Fed

Pubblicato 13.12.2023, 12:27
© Reuters. Panoramica della Borsa di Francoforte. 16 marzo 2023. REUTERS/Kai Pfaffenbach
BASFN
-
CONG
-
NOVOb
-
VOD
-
AKE
-
STOXX
-
NEL
-

(Reuters) - Le borse europee guadagnano grazie alla spinta dei produttori chimici, anche se gli investitori si astengono dal fare scommesse rischiose in attesa della decisione sui tassi di interesse e delle prospettive politiche della Federal Reserve.

Intorno alle 11,35, lo STOXX 600 sale dello 0,25%. Il benchmark tedesco DAX e il francese CAC-40 sono in rialzo rispettivamente dello 0,13% e dello 0,34%, dopo aver toccato i massimi intraday ieri.

L'attenzione sarà rivolta ai commenti del presidente Jerome Powell e alle proiezioni sui tassi a breve termine della banca centrale, alla ricerca di indizi sulla tempistica dell'allentamento della politica.

Basf balza del 4,3% dopo che Ubs ha aggiornato il titolo del gigante chimico tedesco a "buy" da "sell", spingendo il settore chimico in cima alla lista dei titoli in rialzo, con un incremento dell'1,5%. La francese Arkema è in aumento del 5,4%, favorendo il settore.

Anche il settore healthcare guadagna lo 0,8%, con Novo Nordisk che rimbalza dell'1,2% dopo il calo di ieri a causa del read-across della rivale Eli Lilly.

Il proprietario di Zara, Inditex (BME:ITX), sale  dello 0,9%, dopo che il retailer di moda spagnolo ha segnalato una forte attività commerciale nella stagione delle festività e ha alzato la guidance annuale sui margini.

Continental guadagna il 2,3% dopo che Bank of America (NYSE:BAC) Global Research ha aggiornato il produttore di componenti auto a "buy" da "neutral".

© Reuters. Panoramica della Borsa di Francoforte. 16 marzo 2023. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Sul versante opposto, i titoli energetici restano un passo indietro, con un calo dello 0,4%, sulla debolezza dei prezzi del petrolio, mentre le telecomunicazioni perdono l'1,3%, con Vodafone (LON:VOD) in calo del 2,4%, e si avviano ad estendere i ribassi di ieri.

NEL scivola del 9,7% in fondo allo STOXX 600 dopo che la società norvegese di idrogeno ha detto che un suo cliente ha cancellato un ordine, il che, secondo un analista, riflette le cattive condizioni di mercato del settore.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Stefano Bernabei)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.