Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Borsa Milano oggi | Diretta | Ftse Mib chiude in parità sotto i 34.000 punti

Pubblicato 18.03.2024, 10:31
© Reuters.
IT40
-
LDOF
-
ENI
-
BMPS
-
TRN
-
NEXI
-
DIAS
-
BPSI
-
STM
-
0DQZ
-
NEXII
-
IVG
-

Principale raccoglitore del risparmio, la borsa italiana rappresenta un indicatore dello stato di salute dell’economia del nostro Paese.

Investing.com fornisce aggiornamenti quotidiani sull’andamento di Piazza Affari per permettere a investitori, analisti e operatori di mercato di avere un’idea dell’evoluzione economica in Italia e monitorare le prestazioni delle aziende quotate sul Ftse Mib e non solo. Sul nostro sito potrai seguire:

Ecco i fatti principali della seduta del 18 marzo 2024:

Ore 17.30

Il FTSE MIB oggi ha chiuso sulla parità non riuscendo a superare la soglia dei 34.000 punti. Nella seduta odierna in testa al listino milanese si è piazzata Leonardo SpA (BIT:LDOF), seguita da Bper Banca SpA (BIT:EMII), Banca Popolare di Sondrio ScpA (BIT:BPSI) all'esordio tra i top40 e DiaSorin SpA (BIT:DIAS) che si fa forza dopo i conti di venerdì.

Al contrario, finiscono in coda all'indice della Borsa di Milano Nexi SpA (BIT:NEXII), Brunello Cucinelli SpA (BIT:BCU) e Iveco Group NV (BIT:IVG).

Intanto, cresce l'attesa dei mercati per il meeting di politica monetaria Fed i cui esiti si conosceranno mercoledì 20 marzo.

Ore 13.30

Piazza Affari rallenta nel corso della mattina ma si mantiene sopra quota 34.000 punti con un +0,22% alle 13.30.

A trainare il listino milanese ci sta pensando ancora il trio composto da Diasorin, Banca Mps, Leonardo. L’azienda guidata dall’ad Roberto Cingolani è salita sopra il +2% dopo che Italia e altri 13 Paesi Ue hanno chiesto alla Bei di rafforzare gli investimenti nel settore della difesa.

Continuano le vendite su Nexi e Iveco. Ancora male Brunello Cucinelli che non ha superato la prova dei conti pubblicati settimana scorsa, pur avendo vissuto una solida crescita nell’esercizio passato.

Fuori dal Ftse Mib, sale del 6% Mfe (BIT:MFEA)dopo che il ceo, Pier Silvio Berlusconi, ha detto di prevedere una raccolta pubblicitaria in Italia e Spagna in crescita del 5% nel primo trimestre, superando le attese degli analisti.

Per quanto riguarda gli indicatori economici, Eurostat ha confermato le stime preliminari sull'inflazione dell'Eurozona, calcolata in calo al +2,6% a febbraio su base annua dal +2,8% di gennaio.

Ore 10.30

Il FTSE MIB oggiì ha aperto in rialzo sopra i 34.000 punti. Alle 10.30 il listino milanese allunga il passo con un +0,42% che lo porta a quota 34.084.

In testa ci sono Banca Monte dei Paschi di Siena (BIT:BMPS) (+3,33% a 4,319 euro per azione) e Diasorin (+2,33% a 93,86 euro) che cresce sulla scia dei conti diffusi venerdì scorso. Salgono anche Leonardo (+1,74%), dopo che Bernstein ha alzato il target price a 28 euro, e Terna (BIT:TRN) (+1,36%). Quest’ultima ha precisato che gli investimenti complessivi previsti dalla proposta di piano industriale 2024-2028 ammontano a 16,5 miliardi di euro. Il comunicato arriva a seguito della notizia apparsa sulla stampa, relativa a investimenti per 15 miliardi previsti nel nuovo piano industriale quinquennale.

Esordio nella top40 di Borsa italiana per Banca Popolare di Sondrio che alle 10.30 cresce dell’1,04% a 6,77 euro per azione. L’istituto valtellinese ha sostituito Banca Generali (BIT:GASI) che si dimostra debole questa mattina (-0,25% rispetto ai 36,09 euro per azione dell’ultima chiusura).

Tra i titoli peggiori oggi alle 10.30 sulla Borsa di Milano invece ci sono Nexi (-2,45%) e Iveco (-1,53%).

In apertura l'indice Ftse Mib ha scontato un calo tecnico dello 0,11% visto che Eni (BIT:ENI) ed STMicro (BIT:STMMI) staccano oggi la cedola trimestrale: Eni distribuirà la terza tranche della cedola 2023 per 0,24 euro, mentre per StMicro cedola trimestrale da 0,06 dollari (0,055 euro).

Sul piano macro, alle 11 verranno pubblicati i dati finali dell’inflazione di febbraio nell’Eurozona dopo che la stima preliminare ha calcolato un’ipc in crescita dello 0,6% su base mensile e del 2,6% anno su anno.

Azioni potenzialmente in crescita

Scopri quali sono le migliori azioni italiane sottovalutate ma in crescita a Marzo 2024 analizzate con InvestingPro.

CODICE SCONTO

Approfitta di uno sconto speciale per abbonarti a InvestingPro+ e sfrutta tutti i nostri strumenti per ottimizzare la tua strategia d’investimento. (Il link calcola e applica direttamente lo sconto pari a un ulteriore 10%. Nel caso in cui la pagina non dovesse caricarsi, inserisci tu il codice proit2024 per attivare l’offerta).

Se vuoi capire come utilizzare al meglio Fair Value e Propicks di InvestingPro guarda il video cliccando su QUESTO LINK.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.