😎 Saldi d’estate esclusivi - Fino al 50% di sconto sugli stock picks di InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Dow in calo, pesa il calo degli energetici e di Intel

Pubblicato 25.05.2023, 22:30
© Reuters.
US500
-
DJI
-
CVX
-
INTC
-
DISH
-
AMZN
-
NVDA
-
RL
-
BBY
-
APA
-
DVN
-
AMD
-
DLTR
-
IXIC
-
MPWR
-
TSM
-

Investing.com - Il Dow ha ridotto le perdite per chiudere appena sotto la linea di parità giovedì, mentre l’impennata del settore tecnologico guidata da Nvidia è stata tenuta sotto controllo da un crollo degli energetici e dal produttore di chip Intel.

L’indice Dow Jones Industrial Average è sceso dello 0,1%, o di 35 punti, l’indice Nasdaq ha guadagnato l’1,7% e l’indice S&P 500 è salito dello 0,9%.

NVIDIA (NASDAQ:NVDA) ha registrato un’impennata del 25%, portando la sua capitalizzazione di mercato a 939,29 miliardi di dollari e a breve distanza da 1.000 miliardi di dollari, dopo aver comunicato risultati trimestrali migliori del previsto e previsioni che hanno superato nettamente le stime di Wall Street.

Il produttore di chip ha dichiarato di aspettarsi un fatturato per il secondo trimestre di circa 11 miliardi di dollari, ben al di sopra delle aspettative degli analisti che si aspettavano 7 miliardi di dollari, in quanto la crescente necessità di intelligenza artificiale rafforza le prospettive della domanda di chip nel settore dei data center.

“Le nostre aspettative per i futuri ricavi di NVDA stanno aumentando in modo sostanziale e le nostre previsioni riviste per l’anno fiscale 2026 stimano ora 67 miliardi di dollari di vendite (con un aumento di quasi il 50% rispetto alle nostre precedenti previsioni di 45 miliardi di dollari)”, ha dichiarato Wedbush in una nota dopo aver aggiornato il rating sul titolo a Outperform da Neutral, con un obiettivo di prezzo di 490 dollari, da 290 dollari.

L’impennata record di Nvidia ha portato Monolithic Power Systems (NASDAQ:MPWR), che fornisce soluzioni di gestione dell’alimentazione per alcuni dei chip di Nvidia, a salire del 16%; in forte aumento anche Taiwan Semiconductor Manufacturing (NYSE:TSM) e Advanced Micro Devices (NASDAQ:AMD).

Ma Intel (NASDAQ:INTC), uno dei principali componenti del Dow, non si è unito al rally e ha chiuso la giornata in ribasso del 5%, dato che gli investitori sembrano abbandonare i tradizionali produttori di chip per computer come Intel a favore dei produttori di unità di elaborazione grafica, o GPU, come Nvidia e AMD.

Inoltre, il crollo del settore energetico, guidato dai ribassi di APA Corporation (NASDAQ:APA) Devon Energy Corporation (NYSE:DVN) e Chevron Corp (NYSE:CVX), ha pesato un su rialzo del mercato generale.

Il sentiment è stato tuttavia favorito dagli aggiornamenti del Presidente Joe Biden e del repubblicano Kevin McCarthy, che suggeriscono che i legislatori sono vicini a un accordo per aumentare il tetto del debito necessario per evitare un default degli Stati Uniti.

La Segretaria al Tesoro Janet Yellen ha precedentemente avvertito che gli Stati Uniti potrebbero andare in default sui rimborsi del debito già il 1° giugno. In vista della cosiddetta data X, ovvero il giorno in cui gli Stati Uniti non saranno in grado di pagare le loro fatture, l’agenzia di rating Fitch ha messo sotto osservazione l’affidabilità creditizia degli Stati Uniti in seguito alle preoccupazioni per un potenziale default.

Sul fronte degli utili, i dettaglianti sono stati al centro dell’attenzione: Best Buy Co Inc (NYSE:BBY) e Ralph Lauren (NYSE:RL) hanno riportato utili trimestrali superiori alle stime di Wall Street.

Dollar Tree (NASDAQ:DLTR), invece, è scesa del 12% dopo che i suoi utili del secondo trimestre deluso le stime di Wall Street a causa del calo dei margini.

Sul fronte dei dati economici, la revisione al rialzo della crescita USA nel 1° trimestre e un numero inferiore alle attese delle richieste di sussidio di disoccupazione indicano un’economia più forte hanno intaccato le aspettative di una pausa dei tassi il mese prossimo.

In seguito ai dati, le probabilità di un rialzo a giugno sono salite al 50% dal 28% del giorno precedente, secondo lo Investing.com lo strumento di monitoraggio dei tassi della Fed

In altre notizie, DISH Network Corporation (NASDAQ:DISH) è salita del 7% perché, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la società è in trattative con Amazon (NASDAQ:AMZN) per vendere servizi di piani telefonici wireless attraverso la piattaforma di e-commerce.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.