📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Ftse Mib in rialzo su speranze di accordo Usa-Cina

Pubblicato 04.03.2019, 09:47
Ftse Mib in rialzo su speranze di accordo Usa-Cina
UK100
-
FCHI
-
DE40
-
ES35
-
IT40
-
STLAM
-
PRY
-
SPMI
-
CPRI
-
SRS
-
DIAS
-
AMPF
-
BRBI
-
IT10YT=RR
-
FTITLMS3010
-
JUVE
-
OLI
-
SARIn
-
TES
-
CNH
-
CERV
-
OVS
-
RACE
-
DE10IT10=RR
-

Investing.com - Inizio di settimana in verde per il Ftse Mib che cresce dello 0,46% insieme agli altri principali indici europei. Il Cac 40 guadagna lo 0,58%, seguito dal Ftse 100 (+0,31%), l’Ibex 35 (+0,24%) e il Dax (+0,21%).

L’ottimismo sui mercati è attirato dalle possibilità di un accordo tra Stati Uniti e Cina per non far scattare i dazi su 200 miliardi di dollari di beni cinesi.

Secondo quanto scrivono Bloomberg e Wall Street, infatti, sarebbe prossima la decisione di eliminare le restrizioni attuali, con gli asiatici che potrebbero abbasare le imposte su prodotti agricoli, chimici, auto.

A Milano seguono il trend i titoli bancari, con il FTSE Italia All Share Banks che cresce dello 0,50% e la totalità dei finanziari del Ftse in verde. Lo spread torna a 255 punti, mentre il btp decennale tocca il 2,73%.

Tra le blue chips, Saipem (MI:SPMI) scatta in testa con un +2%, Seguito da Amplifon (MI:AMPF) e Ferrari (MI:RACE). Tra i migliori CNH Industrial (MI:CNHI), sostenuta dalle voci di un interesse da parte dei cinesi di Geely per gli asset di Iveco, anche se non ci sarebbe accordo sul prezzo.

Focus anche su Fiat (MI:FCHA), comunque positiva (+0,31%) nonostante i pessimi dati sulle immatricolazioni, in calo in Italia dell’8% a febbraio con 44 mila auto immatricolate e una quota di mercato che scende al 25%.

Corre la Juventus (MI:JUVE) (+1%) dopo la vittoria in campionato di ieri contro il Napoli per 2 a 1 al San Paolo, che permette ai bianconeri di aumentare il già sostanzioso vantaggio sui partenopei (+16 punti).

Fuori dall'indice principale, si assiste al rally di OVS (MI:OVS) che guadagna oltre il 9% dopo il +6,34% della chiusura di venerdì scorso. Tamburi Investment Partners (terzo maggior socio) ha comunicato di aver stretto un accordo con BC Partners per l'acquisizione della quota del principale azionista BC Partners che detiene oltre il 17% della società.

Da seguire, inoltre, Saras (MI:SRS) e Freni Brembo (MI:BRBI) attesi alla prova degli utili, insieme a Banco di Sardegna (MI:SARIn), Diasorin (MI:DIAS) e Olidata (MI:OLI). Domani sarà il turno di Amplifon, Campari (MI:CPRI), Cerved (MI:CERV), Prysmian (MI:PRY) e Tesmec (MI:TES).

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.